mar | 25 | giugno | 2019

728×90 alto
728×90 alto
PIU’ AUTOMAZIONE PER LE PERFORATRICI SIMBA DI EPIROC

PIU’ AUTOMAZIONE PER LE PERFORATRICI SIMBA DI EPIROC

Il pacchetto di automazione Simba include varie funzionalità per monitorare, pianificare e automatizzare le operazioni di perforazione da bordo della macchina o da una postazione remota. La nuova opzione Teleremote e-tramming consente alla perforatrice Simba di essere comandata a distanza e di lavorare in modo più produttivo in modo continuo “da anello a anello”. Dopo la perforazione di un anello e il recupero delle aste, la macchina può essere teleguidata a distanza al successivo anello, risparmiando tempo e fatica. Non solo il processo di trasferimento diventa più veloce e semplice , la funzione di Teleremote e-tramming rende l’ambiente di lavoro più sicuro, poiché l’operatore può controllare la macchina senza pericolo, anche tra un’operazione di perforazione e l’altra.

“Le nostre perforatrici Simba sono riconosciute a livello mondiale come le migliori della loro categoria e continuiamo a puntare a soluzioni ancora più intelligenti e veloci”, afferma Guilherme Paiva, Global Product Manager – divisione Automazione negli Scavi sotterranei di Epiroc. “il Teleremote e-tramming rende più facile, più sicuro e più continuo il processo di perforazione. Meno interruzioni significano maggiore produttività”.

Le perforatrici Simba dotate del sistema di controllo RCS (Rig Control System) di Epiroc possono essere azionate tramite un pannello di controllo intuitivo da bordo macchina o da una postazione remota in modo da evitare condizioni di lavoro potenzialmente pericolose. Con le informazioni fornite dai sensori laser e dalle telecamere montate sulla macchina, l’operatore può spostare, posizionare e stabilizzare la perforatrice per garantire che il lavoro venga eseguito secondo i piani. Compiuta la missione in un anello, l’operatore può quindi passare al prossimo e quindi al successivo.

“Vogliamo rendere la migliore macchina perforatrice da produzione al mondo ancora un po’ migliore per ottimizzare l’intero processo di perforazione, dal posizionamento della macchina allo svuotamento della caverna”, afferma Paiva. “Attraverso l’automazione e la capacità di elaborare più informazioni in tempo reale, stiamo compiendo enormi passi avanti verso una maggiore sicurezza ed efficienza”.

Related posts