lunedì, Settembre 20, 2021

2021

NUOVI CUSCINETTI HEAVY DUTY IGLIDUR. BY IGUS

Must read

Geofluid, un grande successo che ritorna

Duecentocinquanta aziende espositrici con più di trecentocinquanta marchi presenti, quasi novemilacinquecento visitatori professionali - 9.425 per l’esattezza quelli certificati - con una presenza straniera...

Al via a Piacenza Expo il Geofluid della ripresa

Piacenza Expo apre le porte da oggi, mercoledì 15 settembre, fino a venerdì, alla 23esima edizione di Geofluid, alla presenza del presidente della Regione...

La sorpresa di Soilmec, a Geofluid 2021 arriva la perforatrice SM-6

Un mix perfetto tra design e prestazioni dall'aspetto ultracompatto. La perforatrice SM-6 di Soilmec plana alla kermesse espositiva di Geofluid 2021 portando tutto...

Vetroresina e tubi biodegradabili, l’alta sostenibilità di Sireg nel consolidamento

Se parliamo di Sireg Geotech, è doveroso conoscere un bel pezzo di storia delle costruzioni in Italia. È dal 1936, infatti, che questa realtà...

I nuovi cuscinetti iglidur TX1di Igus adottano un nuovo materiale plastico in grado di sopportare carichi fino a 200 Mpa.

Già oggi i cuscinetti iglidur vengono utilizzati ad esempio nei bracci oscillanti dei caricatori frontali. Per applicazioni ancora più difficili, come quelle del settore delle macchine edili o in quello agricolo, dove i cuscinetti sono soggetti a forze molto elevate, lo specialista di motion plastics igus offre il materiale Heavy Duty iglidur TX1.

Questo materiale si distingue per una resistenza estremamente elevata alla pressione e per la lunga durata; inoltre presenta una buona resistenza agli agenti chimici e alle alte temperature, per breve durata anche fino a 170 °C.

“Grazie all’avvolgimento di fibre lunghe, i cuscinetti iglidur TX1 assorbono anche urti e colpi violenti, restando dimensionalmente stabili”, afferma René Achnitz, Head of Business Unit iglidur bearings. “Pertanto, anche per le applicazioni Heavy Duty, i cuscinetti iglidur rappresentano un’alternativa a soluzioni metalliche che richiedono una lubrificazione continua, o che in mancanza di lubrificazione comportano spese di manutenzione e riparazione, nonché lunghi tempi di inattività.

Funzionamento a secco e resistenza alle alte temperature

Dato che i cuscinetti in materiali iglidur non richiedono lubrificazione, lo sporco non si deposita nelle sedi dei cuscinetti. Inoltre, essendo il materiale molto resistente alle alte temperature, agli agenti chimici e all’umidità, i corrispondenti cuscinetti possono essere impiegati in numerosi altri settori.

Il ridotto assorbimento di acqua, inferiore allo 0,1 percento in peso, insieme alla resistenza all’acqua di mare rendono i cuscinetti iglidur TX1 adatti anche ad applicazioni marittime e persino sott’acqua.

More articles

Latest article

Geofluid, un grande successo che ritorna

Duecentocinquanta aziende espositrici con più di trecentocinquanta marchi presenti, quasi novemilacinquecento visitatori professionali - 9.425 per l’esattezza quelli certificati - con una presenza straniera...

Al via a Piacenza Expo il Geofluid della ripresa

Piacenza Expo apre le porte da oggi, mercoledì 15 settembre, fino a venerdì, alla 23esima edizione di Geofluid, alla presenza del presidente della Regione...

La sorpresa di Soilmec, a Geofluid 2021 arriva la perforatrice SM-6

Un mix perfetto tra design e prestazioni dall'aspetto ultracompatto. La perforatrice SM-6 di Soilmec plana alla kermesse espositiva di Geofluid 2021 portando tutto...

Vetroresina e tubi biodegradabili, l’alta sostenibilità di Sireg nel consolidamento

Se parliamo di Sireg Geotech, è doveroso conoscere un bel pezzo di storia delle costruzioni in Italia. È dal 1936, infatti, che questa realtà...

Dolmen, geotecnica in software avanzato

Realtà tecnologiche di grande valore ne esistono tante nel nostro paese, ma un’eccellenza come quella di CDM Dolmen non può non attirare l’attenzione degli...