giovedì, Gennaio 28, 2021

SEDIMENT WASHING (SW) AL PORTO DI PALERMO

Must read

Francesco Asnao al timone del Wire Rope Department di Portunus

Una nomina che senz’altro è da annoverare tra le grandi novità manageriali di inizio d’anno, quella di Francesco Asnao alla guida del Wire Rope Department del gruppo...

Ecomondo cambia periodo. Si svolgerà dal 26 al 29 ottobre

Nuove notizie di aggiornamento per gli eventi espositivi del polo di Rimini. I saloni di Italian Exhibition Group (IEG) dedicati alla bioeconomia circolare e alle energie rinnovabili...

Smopyc, nuove date a novembre

La Feria de Zaragoza ha modificato le date della prossima edizione di Smopyc 2021. Dopo l’iniziale previsione di svolgimento a maggio, ora l’evento è stato...

Lipos, guida techno per un cantiere CFA da primato

Contesto operativo, il cantiere di fondazione di un nuovo ospedale a Oberwart, in Austria, in corso di realizzazione da parte della Burgenland Hospital Association....

6V srl – una joint venture nata dalla collaborazione stabile tra Trevi spa e 3V Green Eagle spa società del Gruppo 3V, specializzata nel trattamento di acque e fanghi fortemente contaminati e di rifiuti pericolosi – ha completato il progetto di Sediment Washing (SW) presso il porto di Palermo.

SEDIMENT WASHING (SW) AL PORTO DI PALERMO - Perforare - - Aziende News 1

L’impianto

L’impianto utilizzato è composto da cinque unità tecnologiche appositamente progettate per realizzare l’intero processo di gestione dei rifiuti.

L’impianto ha una produzione variabile, principalmente in base alle caratteristiche granulometriche dei rifiuti da trattare, soprattutto in termini di percentuali di frazione fine.

SEDIMENT WASHING (SW) AL PORTO DI PALERMO - Perforare - - Aziende News 2

Chi è 6V

La missione di 6V S.r.l. è l’esecuzione di lavori di bonifica e recupero ambientale con tecniche prevalentemente on-site cercando un approccio “zero discharge” in cui tutte le frazioni siano valorizzate e gestite come risorsa.

La 6V utilizza un impianto mobile di Soil & Sediment Washing in grado di trattare fino a 100 t/h di suoli, sedimenti o residui di perforazione contaminati, al fine di restituire sabbie e inerti recuperabili all’interno di processi produttivi o per ripristini ambientali.

Ha inoltre a sua disposizione due impianti pilota per la decontaminazione del materiale contaminato e il consolidamento del materiale fine avente caratteristiche geotecniche particolarmente scadenti.

More articles

Latest article

Francesco Asnao al timone del Wire Rope Department di Portunus

Una nomina che senz’altro è da annoverare tra le grandi novità manageriali di inizio d’anno, quella di Francesco Asnao alla guida del Wire Rope Department del gruppo...

Ecomondo cambia periodo. Si svolgerà dal 26 al 29 ottobre

Nuove notizie di aggiornamento per gli eventi espositivi del polo di Rimini. I saloni di Italian Exhibition Group (IEG) dedicati alla bioeconomia circolare e alle energie rinnovabili...

Smopyc, nuove date a novembre

La Feria de Zaragoza ha modificato le date della prossima edizione di Smopyc 2021. Dopo l’iniziale previsione di svolgimento a maggio, ora l’evento è stato...

Lipos, guida techno per un cantiere CFA da primato

Contesto operativo, il cantiere di fondazione di un nuovo ospedale a Oberwart, in Austria, in corso di realizzazione da parte della Burgenland Hospital Association....

Da Sandvik la nuova perforatrice mineraria DD212

Sandvik Mining and Rock Solutions ha presentato ieri la nuova perforatrice mineraria Sandvik DD212, modello elettroidraulico a braccio singolo, compatto e dalle funzionalità intelligenti,...