mercoledì, Dicembre 1, 2021

 

50 ANNI DI POWERSCREEN

Must read

Webuild completa 82% dello scavo del Lotto Mules 2-3 della Galleria di Base del Brennero

La fresa “Serena” ha raggiunto il Brennero , dopo aver scavato oltre 14km di galleria in 3,5 anni di attività. Si conclude così lo...

Primo test per la pala da miniera a batteria Sandvik da 18 t.

Lo stabilimento per la produzione di zinco di Garpenberg di proprietà della Boliden in Svezia diventerà la prima miniera in Europa a testare la...

Da Epiroc il nuovo sistema di perforazione ET51

Il sistema di perforazione con aste tubolari ET51 consente perforazioni più dritte e profonde, migliorando notevolmente la durata. La capacità del sistema di eseguire...

Idrogeno, energia per il futuro dell’industria italiana

Alberto Dossi, presidente dell’associazione H2IT, ci spiega l’importanza strategica di un elemento cardine della transizione ecologica nella vita di tutti i giorni e nell’industria del...

Mezzo secolo di storia: è questo il traguardo che quest’anno (2016) Powerscreen taglia. Fondata nel 1966 con il nome Ulster Plant, nella contea di Tyrone dell’Irlanda del Nord dove tutt’oggi continuano i processi di ricerca, sviluppo e realizzazione dei prodotti, oggi Powerscreen “è sinonimo di lavoro di squadra, dagli esordi come Ulster Plant all’odierna rete mondiale di clienti. I nostri clienti hanno creduto in noi e ci hanno aiutati a sviluppare e definire il settore, nonché a ideare metodi per aumentare la sicurezza sul lavoro delle persone. Grazie al lavoro di squadra continuiamo a trovare nuove soluzioni e opportunità” ha commentato Colin Clements, Product Line Director di Powerscreen.

50 ANNI DI POWERSCREEN - Perforare - - Uncategorized
Colin Clements, Global Product Line Director accanto a un vaglio MK1 del 1966. Si tratta della sesta macchina prodotta ed è posta come ricordo indelebile di fronte al nostro impianto di Dungannon.

Oggi Powerscreen è un’azienda di livello globale presente in oltre 80 paesi in tutto il mondo.
Nel 1966 i dipendenti di Powerscreen erano otto, a fronte delle 600 persone che oggi realizzano una gamma di prodotti composta da oltre trenta macchine.

La chiave del successo del marchio Powerscreen è la rete di distribuzione globale composta da oltre 120 distributori che operano in tutto il mondo per fornire supporto locale e servizi di assistenza agli utenti finali.

Pat McGeary, Chairman di Blue Group, ha dichiarato “Powerscreen è parte di me, sono entrato in azienda nel 1968 quando era solo una piccola realtà locale e oggi è un elemento centrale della vita della mia famiglia. Sono orgoglioso di aver contribuito a questa storia di successo e di vedere che la passione e l’impegno di allora sono ancora presenti oggi.”

More articles

Latest article

Webuild completa 82% dello scavo del Lotto Mules 2-3 della Galleria di Base del Brennero

La fresa “Serena” ha raggiunto il Brennero , dopo aver scavato oltre 14km di galleria in 3,5 anni di attività. Si conclude così lo...

Primo test per la pala da miniera a batteria Sandvik da 18 t.

Lo stabilimento per la produzione di zinco di Garpenberg di proprietà della Boliden in Svezia diventerà la prima miniera in Europa a testare la...

Da Epiroc il nuovo sistema di perforazione ET51

Il sistema di perforazione con aste tubolari ET51 consente perforazioni più dritte e profonde, migliorando notevolmente la durata. La capacità del sistema di eseguire...

Idrogeno, energia per il futuro dell’industria italiana

Alberto Dossi, presidente dell’associazione H2IT, ci spiega l’importanza strategica di un elemento cardine della transizione ecologica nella vita di tutti i giorni e nell’industria del...

Truck of the Year 2022, il trionfo di DAF

La nuova generazione di veicoli industriali DAF per il trasporto su lungo raggio è stata insignita del titolo “International Truck of the Year 2022“. “I modelli XF,...