mercoledì, Luglio 24, 2024

Galleria di Base del Brennero, si concludono i lavori del lotto nel sottoattraversamento Isarco

Must read

Miniescavatore dall’anima fluida. In Svezia Bobcat utilizza il nuovo E88 per la realizzazione di pozzi di ventilazione in galleria

Per una complicata missione in Svezia, che richiedeva l'utilizzo di una macchina dalle caratteristiche speciali, l'azienda Nordkust Maskin AB, in collaborazione con Bobcat Sverige...

Palingeo al lavoro per la “viabilità olimpica” di Cortina con una Casagrande B250 XP-2

Una Casagrande B250 XP-2, equipaggiata con morsa giracolonna, è all’opera nello scenario dolomitico di Cortina per un intervento di adeguamento della viabilità sulla statale...

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il "piccolo" incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una...

Epiroc lancia la quarta generazione del Titan Collision Avoidance System

Epiroc implementa il suo sistema di sicurezza per il settore minerario con il rilascio della quarta generazione del Titan Collision Avoidance System (CAS), che...

Dopo la conclusione delle attività in galleria nello scorso mese di agosto, si è celebrata ieri, 4 dicembre, la fine dei lavori nel lotto del sottoattraversamento del fiume Isarco, il lotto più a sud della galleria di Base del Brennero.
Si è trattato di uno dei lotti ingegneristicamente più complessi dell’intera opera, nonostante la sostanziale brevità del tratto di interessamento.

Il carattere di crocevia tra l’autostrada A22 e la statale 12, la particolare conformazione del terreno, che ha richiesto un consolidamento propedeutico agli scavi delle gallerie, e la presenza del fiume Isarco, che in alcune sezioni ha imposto di scavare al di sotto del corso d’acqua, nella stretta valle omonima, sono solo alcune delle difficoltà tecniche che il personale del team ingegneristico ha dovuto affrontare per la realizzazione di questo lotto.

Al fine di consentire lo scavo sotto il corso del fiume, è stato adottato il metodo di consolidamento basato sul congelamento del terreno, il quale ha richiesto la realizzazione di due pozzi su ciascuna sponda del fiume Isarco. Questa tecnica, ritenuta ecocompatibile, è stata scelta con l’obiettivo di preservare l’alveo originale del fiume Isarco, salvaguardando simultaneamente l’ecosistema locale, compresa la flora e la fauna.

In occasione della celebrazione della festa patronale di Santa Barbara, venerata come protettrice dei minatori, sono stati collocati quattro abeti rossi nell’area del cantiere. Un gesto simbolico che rappresenta l’inizio del processo di “rinaturazione”, un ambizioso progetto volto a ripristinare l’intera area al suo stato originario.

Il coordinatore europeo del corridoio scandinavo-mediterraneo, Pat Cox, ha lodato il sottoattraversamento Isarco come un notevole esempio di innovazione ingegneristica.

“Le grandi opere come la galleria di base del Brennero sono un patrimonio per tutta la comunità, da destinare alle future generazioni – è il commento di Edoardo Rixi, viceministro alle infrastrutture – Si tratta di un’opera fondamentale, importantissima per il collegamento di tutto il territorio europeo”.
Dalle parole di Arno Kompatscher, presidente della Provincia di Bolzano, si delinea tutto il carattere di “un’opera destinata a creare legami e a superare barriere, in un’ottica spiccatamente europea”. Anche René Zumtobel, assessore alla mobilità tirolese, enfatizza la dimensione internazionale di questo progetto: “Non si sta costruendo semplicemente un’infrastruttura ferroviaria, ma si sta connettendo l’Europa”.

More articles

Latest article

Miniescavatore dall’anima fluida. In Svezia Bobcat utilizza il nuovo E88 per la realizzazione di pozzi di ventilazione in galleria

Per una complicata missione in Svezia, che richiedeva l'utilizzo di una macchina dalle caratteristiche speciali, l'azienda Nordkust Maskin AB, in collaborazione con Bobcat Sverige...

Palingeo al lavoro per la “viabilità olimpica” di Cortina con una Casagrande B250 XP-2

Una Casagrande B250 XP-2, equipaggiata con morsa giracolonna, è all’opera nello scenario dolomitico di Cortina per un intervento di adeguamento della viabilità sulla statale...

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il "piccolo" incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una...

Epiroc lancia la quarta generazione del Titan Collision Avoidance System

Epiroc implementa il suo sistema di sicurezza per il settore minerario con il rilascio della quarta generazione del Titan Collision Avoidance System (CAS), che...

Comacchio, la perforatrice full-electric eGEO 405 supera a pieni voti la prova in cantiere

La prima macchina Comacchio “full electric”, la eGEO 405, supera il banco di prova in cantiere. Testata nel Regno Unito dal dealer JKS Boyles...