sab | 20 | ottobre | 2018

728×90 alto
728×90 alto
GEOFLUID 2018: PRONTI AL VIA

GEOFLUID 2018: PRONTI AL VIA

Apre domani Geofluid 2018 a Piacenza, presso un rinnovato quartiere espositivo che vedrà 287 espositori diretti, in rappresentanza di oltre 355 brand, proporre ai visitatori il meglio della propria produzione e tutte le ultime novità.

Si tratta di un’edizione speciale, che celebra i 40 anni della manifestazione. Un anniversario che cade in un momento storico particolare: siamo infatti a cavallo di una transizione epocale, quella che porterà la società alla progressiva decarbonizzazione a favore di fonti energetiche rinnovabili.

LA BDA AL GEOFLUID 2018 - Perforare - - Uncategorized

“In tale contesto Geofluid si rinnova e mostra tutta la propria potenzialità di fiera che può accompagnare la transizione e i futuri sviluppi in ambito energetico della nostra società” ha dichiarato Attilio Foletti, responsabile Geofluid di PiacenzaExpo. “Sono previsti 32 appuntamenti tra convegni e incontri, tutti momenti durante i quali le perforazioni, le fondazioni e tutte le altre tecniche esposte in fiera saranno protagoniste. E non si parlerà solo delle classiche ricerche di fluidi sotterranei quali il petrolio, ma verrà affrontata la grande tematica della transizione energetica con il coinvolgimento delle più grandi realtà del settore”.

GEOFLUID 2018: PRONTI AL VIA - Perforare - Geofluid 2018 - Fiere News 5
Un momento della conferenza stampa di presentazione della 21esima edizione di Geofluid

A questo grande argomento saranno dedicate due aree tematiche ad hoc di Geofluid Green: la prima incentrata sulla ricerca ed estrazione del gas e la seconda sulla geotermia ad alta o bassa entalpia. In entrambi i casi si tratta delle principali fonti rinnovabili di energia che andranno ad alimentare i fabbisogni energetici delle società nei prossimi anni. La ricerca di entrambe le fonti coinvolge direttamente le macchine e le tecniche protagoniste di Geofluid.

Non vanno comunque dimenticati gli altri segmenti della manifestazione, tra i quali, alla luce di quanto sta accadendo nel nostro Paese, spicca Geotech, ovvero l’area tematica dedicata al settore delle fondazioni, dei consolidamenti e dei grandi lavori infrastrutturali di cui il nostro Paese ha oggi più che mai estremo bisogno.

GEOFLUID 2018: PRONTI AL VIA - Perforare - Geofluid 2018 - Fiere News 1
Da sinistra, Fabio Potestà di Mediapoint, Attilio Foletti, Responsabile Geofluid per Piacenza Expo, Marco Livelli, Vicepresidente di Confindustria e Giuseppe Cavalli, Presidente di Piacenza Expo

“Dopo 40 anni di manifestazione, Geofluid cambia e prosegue nella sua crescita, nonostante l’ultima crisi abbia fortemente colpito il settore e non sia ancora completamente superata” prosegue Attilio Foletti. “Rispetto all’edizione 2016 quest’anno abbiamo registrato un incremento nel numero di espositori esteri e un aumento nella richiesta di spazi espositivi. Inoltre PiacenzaExpo metterà a disposizione le proprie sale e gli uffici agli espositori per organizzare non solo i convegni e gli incontri tecnici, ma anche per i loro incontri B2B”.

“Forte dei suoi 40 anni di storia, Geofluid è la manifestazione perfetta per traghettare la nostra società in una nuova epoca di sostenibilità energetica e decarbonizzazione” – Attilio Foletti

“Abbiamo riscontrato un grande supporto da parte di PiacenzaExpo, nonostante la crisi” ha commentato Fabio Potestà di Mediapoint, agenzia internazionale di Geofluid. “L’ente ha effettuato grandi investimenti per l’ampliamento degli spazi espositivi, una mossa coraggiosa ma ripagata dal ‘sold out’ che questa edizione 2018 ha registrato”.

Saranno infatti oltre 32.000 (14.000 coperti e 18.000 scoperti) i metri quadri di superficie espositiva a Geofluid 2018, che ospiteranno i 6 diversi settori tematici tra cui il già citato e nuovo Geofluid Green (con le macro aree FocusGas, GeoTermia e GeoGas) con il quale la manifestazione riscopre le proprie origini di ricerca fluidi per guardare alle opportunità del futuro legato alla sostenibilità energetica.

Non può che dirsi orgoglioso e soddisfatto dei risultati raggiunti e dei 12.000 visitatori specializzati previsti nei giorni di Geofluid 2018 il Presidente di PiacenzaExpo Giuseppe Cavalli. “Voglio ringraziare tutti i 21 Soci di PiacenzaExpo che hanno creduto nel piano di rilancio del quartiere espositivo investendo nelle nuove opere e infrastrutture” ha dichiarato Cavalli. “Geofluid è la manifestazione più importante che ospitiamo, e la sua crescita costante è una dimostrazione di come il nostro polo fieristico abbia tutte le carte in regola per crescere e conquistare un ruolo di primo piano nel panorama fieristico nazionale ed internazionale. La posizione di Piacenza è strategica: a ridosso delle principali arterie autostradali e in un raggio di 70-80 chilometri dai principali aeroporti del nord e centro Italia, siamo non solo facilmente raggiungibili, ma siamo anche nel cuore di un territorio che offre ad espositori e visitatori una tradizione enogastronomici e culturale di primissimo piano. Il nostro polo fieristico, a partire da questo Geofluid 2018, intende porsi come motore trainante del rilancio e della valorizzazione di tutto il nostro patrimonio piacentino”.

“PiacenzaExpo vuole fortemente promuovere l’integrazione con il territorio piacentino e le sue ricchezze culturali, artistiche, storiche e gastronomiche. Come Presidente mi impegnerò affinché il quartiere fieristico assuma un ruolo da protagonista nello sviluppo del business e del turismo locale, nazionale e internazionale” – Giuseppe Cavalli

Una dichiarazione che viene seguita subito dai fatti. Geofluid 2018 sarà infatti la prima occasione per mettere in atto una simbiosi tra business e cultura. Il 3 ottobre infatti non sarà inaugurata solo la manifestazione, ma anche una mostra d’arte permanente che troverà ospitalità presso gli spazi del quartiere espositivo e che sarà visitabile sia da espositori e visitatori, sia da chiunque abbia voglia di scoprire artisti ed opere selezionate da Giorgio Grasso.

GEOFLUID 2018: PRONTI AL VIA - Perforare - Geofluid 2018 - Fiere News 12
Al centro Giorgio Grasso che presenta la Mostra Permanente d’Arte che si terrà presso gli spazi di Piacenza Expo e che verrà inaugurata in occasione di Geofluid 2018

Inoltre, grazie al contributo della Banca di Piacenza, durante i giorni del Geofluid 2018vi sarà anche un’apertura straordinaria della magnifica Salita al Pordenone (5/6/7 ottobre – www.salitaalpordenone.itwww.bancadipiacenza.it) con un concerto nella Basilica di Santa Maria di Campagna il 6 ottobre alle ore 21. Chiunque abbia visitato Geofluid o esponga alla manifestazione potrà godere di un ingresso ridotto (5 euro) mostrando il biglietto per la fiera o il pass espositore.

I numeri di Geofluid 2018
Orari: Mercoledì/Giovedì/Venrdì dalle 9 alle 18; sabato dalle 9 alle 15
Superficie espositiva: 32.000 mq
Espositori diretti: 287
Brand totali presenti: 355
Espositori esteri diretti: 47
Brand esteri totali: 106
Espositori piacentini: 15 diretti
Operatori attesi: oltre 12.000
Numero di incontri e convegni in programma: 32

Geofluid si avvale di numerosi Patrocini e collaborazioni. Per saperne di più visitare il sito www.geofluid.it

Per registrarsi gratuitamente e per ulteriori informazioni e aggiornamenti su Geofluid 2018 e sui temi specifici dei convegni è possibile visitare il sito www.geofluid.it

Related posts