mer | 19 | dicembre | 2018

728×90 alto
728×90 alto
ASPETTANDO IL GEOFLUID: COMACCHIO

ASPETTANDO IL GEOFLUID: COMACCHIO

Comacchio – protagonista della cover story del prossimo numero di Perforare cartaceo distribuito al Geofluid – si appresta ad affrontare la fiera piacentina con un particolare focus dedicato alla gamma delle macchine per i grandi diametri lanciata nel 2015.

ASPETTANDO IL GEOFLUID: COMACCHIO - Perforare -  - UncategorizedIl lancio della CH 450 ha rappresentato una grande scommessa per l’azienda. Da una posizione di leadership nel mercato della piccola e media perforazione, Comacchio si è infatti affacciata verso un mondo completamente nuovo. Un salto che ha richiesto notevoli investimenti in termini di ricerca e sviluppo, partendo da un team di progettisti già esperti del settore, attorno al quale in pochi mesi è nata un’unità produttiva indipendente e uno stabilimento di 4.000 metri quadri.

ASPETTANDO IL GEOFLUID: COMACCHIO - Perforare -  - Uncategorized 4

In questi tre anni Comacchio si è impegnata in un enorme lavoro di sviluppo della gamma che attualmente è composta da tre modelli già disponibili, mentre un quarto è in fase finale di progettazione. La CH 450, il modello con il quale è partita questa nuova sfida, è anche il più noto e il più venduto. La CH 650 è la perforatrice di taglia superiore ed è stata lanciata l’anno scorso durante il Conexpo di Las Vegas, mentre per quest’anno Comacchio ha previsto il debutto della CHF 500.

ASPETTANDO IL GEOFLUID: COMACCHIO - Perforare -  - Uncategorized 1Ogni modello presenta molteplici versioni: sia la CH 450, sia la CH 650 sono infatti concepite come macchine multifunzione, che si prestano a svariate tecnologie di perforazione e possono far fronte a molteplici esigenze. La CH 450 conta almeno 10 differenti configurazioni, tra cui due versioni “low headroom” ovvero ad altezza ridotta, per chi si trova a operare in spazi ad altezza limitata, ad esempio sotto i ponti o sotto le linee dell’alta tensione. Può essere fornita con tiro-spinta ad argano o a cilindro, in versione kelly, CFA, DP (Displacement Pile) o Soil Mixing. Inoltre ci sono operatori che la utilizzano anche con martelli fondo foro di grosso diametro.

ASPETTANDO IL GEOFLUID: COMACCHIO - Perforare -  - Uncategorized 2Totalmente da scoprire la nuova CHF 500, una perforatrice che nasce pensando alla tecnologia CFA. È una macchina con un peso operativo di circa 46 t che permette di realizzare pali trivellati fino a 27 m di profondità con diametro massimo di 1.000 mm. Questa perforatrice è completamente automontante e permette un rapido posizionamento in cantiere senza l’ausilio di attrezzature esterne. Può montare eliche da 21 m di lunghezza e prolunga da 6 m ed è in grado di sviluppare una forza di estrazione di 540 kN. La rotary, interamente progettata da Comacchio, offre una coppia nominale di 153 kNm, sviluppa una velocità di perforazione pari a 58 rpm ed è in grado di operare con sistemi CFA con passaggio da 4” e da 5”. La rotary può essere dotata di un sistema di pull-down opzionale ad argano.

Per saperne di più vi invitiamo a leggere il prossimo numero di Perforare e a visitare lo stand Comacchio al Geofluid: Nuova Area Esterna, Stand P1

 

Related posts