lunedì, Dicembre 6, 2021

 

GIS: SUCCESSO OLTRE LE ASPETTATIVE

Must read

Webuild completa 82% dello scavo del Lotto Mules 2-3 della Galleria di Base del Brennero

La fresa “Serena” ha raggiunto il Brennero , dopo aver scavato oltre 14km di galleria in 3,5 anni di attività. Si conclude così lo...

Primo test per la pala da miniera a batteria Sandvik da 18 t.

Lo stabilimento per la produzione di zinco di Garpenberg di proprietà della Boliden in Svezia diventerà la prima miniera in Europa a testare la...

Da Epiroc il nuovo sistema di perforazione ET51

Il sistema di perforazione con aste tubolari ET51 consente perforazioni più dritte e profonde, migliorando notevolmente la durata. La capacità del sistema di eseguire...

Idrogeno, energia per il futuro dell’industria italiana

Alberto Dossi, presidente dell’associazione H2IT, ci spiega l’importanza strategica di un elemento cardine della transizione ecologica nella vita di tutti i giorni e nell’industria del...

GIS_ita SENZA DATA_okIl GIS è stato un successo. Tra gli oltre 180 espositori in rappresentanza di più di 240 marchi, erano presenti oltre 100 tra autogrù, gru cingolate, gru da autocarro, piattaforme per i lavori aerei e i traslochi, sollevatori telescopici, ma anche alcune imponenti macchine per la movimentazione dei container, trattori, carrelloni e rimorchi per i trasporti eccezionali, nonché varie tipologie di carrelli elevatori per la movimentazione e lo stoccaggio delle merci. Esposta al GIS anche una speciale macchina per il sollevamento delle persone disabili in ambito aeroportuale, un comparto operativo che utilizza un’ampia tipologia di mezzi esposti in fiera sia per il sollevamento che per la manutenzione degli aeromobili.

Tra i motivi di soddisfazione degli organizzatori, vi è anche il più che raddoppiato numero degli espositori rispetto all’edizione del 2013, ma anche il fatto che numerosi di questi abbiano voluto presentare in assoluta anteprima mondiale proprio al GIS alcune delle loro macchine ed attrezzature più innovative e gli oltre 6.000 operatori qualificati provenienti sia dall’Italia che dall’estero, a conferma del “Format” altamente specialistico della manifestazione.

IMG_2829_ok

Folta anche la rappresentanza di costruttori di sistemi di sollevamento alternativo, quali martinetti idraulici, cuscini ad aria e cavallette oleodinamiche, così come è stata rilevante la presenza di produttori (italiani ed esteri) di ricambistica ma anche degli speciali pneumatici per la tipologia di macchine operatrici presenti in fiera.

Significativo, inoltre, rispetto all’edizione del 2013, anche il numero di costruttori di componentistica meccanica, oleodinamica ed elettronica delle macchine presenti in fiera, così come di società specializzate nella lubrificazione delle stesse, un fattore quest’ultimo essenziale non solo per un loro funzionamento ottimale, ma anche per la sicurezza degli utilizzatori.

Proprio relativamente a quest’ultimo ambito e, a seguito dell’obbligatorietà delle verifiche periodiche delle macchine e attrezzature per il sollevamento e quella della formazione degli operatori delle stesse, al GIS 2015 erano presenti numerosi espositori specializzati nel fornire i suddetti servizi.

Ciò premesso, e per la variegata tipologia di macchine e attrezzature e servizi, il GIS 2015 si è confermato quale primario “One Stop Shop” dove gli operatori italiani (e non solo) con esigenze di sollevamento, movimentazione industriale e portuale e di trasporti eccezionali hanno trovato soluzioni a tutte le loro problematiche, facendo diventare così la mostra piacentina un’ideale piattaforma d’incontro per stipulare accordi commerciali e di collaborazione anche con gli operatori esteri che si sono presentati all’appuntamento fieristico.

Numerosi sono stati anche i partecipanti ai convegni che si sono tenuti collateralmente al GIS ed in modo particolare a quelli relativi alle tematiche della portualità e della logistica intermodale, alla verifica periodica della macchine e delle attrezzature per il sollevamento e alla sicurezza degli operatori.

logo_ILTA_2015_oklogo-def-ITALA_okGrande successo hanno, inoltre, avuto le due serate di gala previste dagli organizzatori presso la Sala degli Arazzi della Galleria Alberoni di Piacenza, serate nelle quali sono stati consegnati riconoscimenti alle aziende e agli imprenditori del settore portuale, intermodale e della logistica    (www.italawards.it) e a quelli del sollevamento e dei trasporti eccezionali (www.ilta.biz).

Al buon esito del GIS 2015 hanno certamente contribuito anche le 50 tra Associazioni e Istituzioni che hanno sostenuto la manifestazione piacentina (tra i quali anche il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico), ma anche la rinnovata fiducia dimostrata dagli operatori di questo comparto che – per la prima volta in questi ultimi 6 anni – hanno visitato la fiera con il preciso intendimento di acquistare le macchine ivi esposte, un fatto questo che è certamente di buon auspicio sia per gli espositori della manifestazione che, in generale, per l’economica del nostro Paese.

Con questa rinnovata fiducia, gli organizzatori del GIS hanno già calendarizzato le date della prossima edizione della manifestazione che si terrà sempre nel quartiere fieristico di PiacenzaExpodal 5 al 7 Ottobre 2017.

Ulteriori informazioni sul GIS potranno essere desunte dal sito www.gisexpo.it.

More articles

Latest article

Webuild completa 82% dello scavo del Lotto Mules 2-3 della Galleria di Base del Brennero

La fresa “Serena” ha raggiunto il Brennero , dopo aver scavato oltre 14km di galleria in 3,5 anni di attività. Si conclude così lo...

Primo test per la pala da miniera a batteria Sandvik da 18 t.

Lo stabilimento per la produzione di zinco di Garpenberg di proprietà della Boliden in Svezia diventerà la prima miniera in Europa a testare la...

Da Epiroc il nuovo sistema di perforazione ET51

Il sistema di perforazione con aste tubolari ET51 consente perforazioni più dritte e profonde, migliorando notevolmente la durata. La capacità del sistema di eseguire...

Idrogeno, energia per il futuro dell’industria italiana

Alberto Dossi, presidente dell’associazione H2IT, ci spiega l’importanza strategica di un elemento cardine della transizione ecologica nella vita di tutti i giorni e nell’industria del...

Truck of the Year 2022, il trionfo di DAF

La nuova generazione di veicoli industriali DAF per il trasporto su lungo raggio è stata insignita del titolo “International Truck of the Year 2022“. “I modelli XF,...