lunedì, Settembre 20, 2021

2021

Indagini geognostiche sui ponti della Brianza

Must read

Geofluid, un grande successo che ritorna

Duecentocinquanta aziende espositrici con più di trecentocinquanta marchi presenti, quasi novemilacinquecento visitatori professionali - 9.425 per l’esattezza quelli certificati - con una presenza straniera...

Al via a Piacenza Expo il Geofluid della ripresa

Piacenza Expo apre le porte da oggi, mercoledì 15 settembre, fino a venerdì, alla 23esima edizione di Geofluid, alla presenza del presidente della Regione...

La sorpresa di Soilmec, a Geofluid 2021 arriva la perforatrice SM-6

Un mix perfetto tra design e prestazioni dall'aspetto ultracompatto. La perforatrice SM-6 di Soilmec plana alla kermesse espositiva di Geofluid 2021 portando tutto...

Vetroresina e tubi biodegradabili, l’alta sostenibilità di Sireg nel consolidamento

Se parliamo di Sireg Geotech, è doveroso conoscere un bel pezzo di storia delle costruzioni in Italia. È dal 1936, infatti, che questa realtà...

Sulla superstrada lombarda Milano-Meda, si è chiuso nei giorni scorsi il cantiere lungo la carreggiata ascendente, in direzione Como, tra Bovisio e Varedo per la prima trance di indagini geognostiche e geofisiche su quattro ponti. Da mercoledì le indagini riprenderanno dalla corsia opposta: si tratta di operazioni piuttosto complesse che richiedono la chiusura della corsia di marcia discendente in direzione Milano, con instradamento del traffico sulla sola corsia di sorpasso. Si parte dal ponte di viale Brianza a Varedo per arrivare al 5 agosto con la fine dei lavori.

Le indagini geognostiche consisteranno in perforazioni verticali a carotaggio fino ad una profondità di 20 metri, con prelievo di campioni di terreno da sottoporre ad analisi. Le indagini geofisiche permetteranno la ricostruzione del sottosuolo fino a 3.040 m di profondità, attraverso la misura delle onde superficiali registrate da una serie di geofoni posti lungo stendimenti rettilinei di circa 50 metri e collegati a sismografi.

More articles

Latest article

Geofluid, un grande successo che ritorna

Duecentocinquanta aziende espositrici con più di trecentocinquanta marchi presenti, quasi novemilacinquecento visitatori professionali - 9.425 per l’esattezza quelli certificati - con una presenza straniera...

Al via a Piacenza Expo il Geofluid della ripresa

Piacenza Expo apre le porte da oggi, mercoledì 15 settembre, fino a venerdì, alla 23esima edizione di Geofluid, alla presenza del presidente della Regione...

La sorpresa di Soilmec, a Geofluid 2021 arriva la perforatrice SM-6

Un mix perfetto tra design e prestazioni dall'aspetto ultracompatto. La perforatrice SM-6 di Soilmec plana alla kermesse espositiva di Geofluid 2021 portando tutto...

Vetroresina e tubi biodegradabili, l’alta sostenibilità di Sireg nel consolidamento

Se parliamo di Sireg Geotech, è doveroso conoscere un bel pezzo di storia delle costruzioni in Italia. È dal 1936, infatti, che questa realtà...

Dolmen, geotecnica in software avanzato

Realtà tecnologiche di grande valore ne esistono tante nel nostro paese, ma un’eccellenza come quella di CDM Dolmen non può non attirare l’attenzione degli...