lunedì, Dicembre 6, 2021

 

LA FRASTE VA IN MINIERA

Must read

Webuild completa 82% dello scavo del Lotto Mules 2-3 della Galleria di Base del Brennero

La fresa “Serena” ha raggiunto il Brennero , dopo aver scavato oltre 14km di galleria in 3,5 anni di attività. Si conclude così lo...

Primo test per la pala da miniera a batteria Sandvik da 18 t.

Lo stabilimento per la produzione di zinco di Garpenberg di proprietà della Boliden in Svezia diventerà la prima miniera in Europa a testare la...

Da Epiroc il nuovo sistema di perforazione ET51

Il sistema di perforazione con aste tubolari ET51 consente perforazioni più dritte e profonde, migliorando notevolmente la durata. La capacità del sistema di eseguire...

Idrogeno, energia per il futuro dell’industria italiana

Alberto Dossi, presidente dell’associazione H2IT, ci spiega l’importanza strategica di un elemento cardine della transizione ecologica nella vita di tutti i giorni e nell’industria del...

Fraste si è aggiudicata il Contratto per la fornitura  di una macchina perforatrice per pozzi acquiferi, a seguito della partecipazione ad una gara di appalto indetta nel 2014 da una multinazionale per la produzione di energia. Questa ditta svedese, che opera anche in Germania, necessitava di una macchina perforatrice per pozzi acquiferi per il drenaggio delle miniere di carbone a cielo aperto in cui opera, per perforazione a grande diametro (fino a 1 metro) con circolazione inversa di fango.

A seguito di un’analisi approfondita delle specifiche tecniche richieste dal Cliente e dei lavori da eseguire, Fraste ha offerto la macchina perforatrice FS 300, una perfetta combinazione di qualità, tecnologia e affidabilità adattabile a qualsiasi metodo di perforazione.

Ecco alcune caratteristiche della perforatrice:
Perforatrice adatta alla perforazione a grande diametro con circolazione inversa di fango, tiro di 16 ton, montata su camion Scania 6×6, azionata dal motore del camion tramite dispositivo di presa di forza (PTO). Testa rotante a due velocità (1° velocità 1800 kgm @ 75 rpm; 2° velocità 900 kgm @ 150 rpm) con passaggio libero interno da 177 mm – mandrino per una manovra facile, veloce e sicura delle aste a doppia parete (diam. 216mm).

La FS 300 è stata consegnata lo scorso Settembre 2015 in Germania, ed ha superato tutti i rigorosi test previsti da Contratto, segno di grande affidabilità e qualità dei prodotti Fraste.

Per due settimane un tecnico Fraste altamente specializzato ha effettuato un corso di addestramento in loco per i perforatori locali. La FS 300 ha riscosso un grande successo, sia in termini di efficienza (lavorando 24 ore su 24), che di affidabilità.

A livello di certificazioni, la FS 300 ha superato i test per la sicurezza mineraria tedesca e per l’emissione sonora previsti dalla normativa europea UNI EN 791-2009.

Quanto sopra ha portato il Cliente a confermare l’ordine per una seconda macchina perforatrice gemella alla prima, grazie al grande successo ottenuto con la prima FS 300. La seconda macchina è già in produzione e  verrà consegnata a Maggio 2016.

La FS 300 è una macchina perforatrice altamente adattabile e versatile per qualsiasi tipo di perforazione, e l’impianto idraulico utilizza olio biodegradabile per il rispetto dell’ambiente.

Ennesimo successo delle macchine perforatrici per pozzi acquiferi Fraste, che conferma ancora una volta la grande passione, l’affidabilità e la professionalità nel seguire le esigenze del Cliente, personalizzando le macchine perforatrici ed affiancando il Cliente sempre.

More articles

Latest article

Webuild completa 82% dello scavo del Lotto Mules 2-3 della Galleria di Base del Brennero

La fresa “Serena” ha raggiunto il Brennero , dopo aver scavato oltre 14km di galleria in 3,5 anni di attività. Si conclude così lo...

Primo test per la pala da miniera a batteria Sandvik da 18 t.

Lo stabilimento per la produzione di zinco di Garpenberg di proprietà della Boliden in Svezia diventerà la prima miniera in Europa a testare la...

Da Epiroc il nuovo sistema di perforazione ET51

Il sistema di perforazione con aste tubolari ET51 consente perforazioni più dritte e profonde, migliorando notevolmente la durata. La capacità del sistema di eseguire...

Idrogeno, energia per il futuro dell’industria italiana

Alberto Dossi, presidente dell’associazione H2IT, ci spiega l’importanza strategica di un elemento cardine della transizione ecologica nella vita di tutti i giorni e nell’industria del...

Truck of the Year 2022, il trionfo di DAF

La nuova generazione di veicoli industriali DAF per il trasporto su lungo raggio è stata insignita del titolo “International Truck of the Year 2022“. “I modelli XF,...