mercoledì, Gennaio 20, 2021

SR-65, IL NUOVO VALORE “BLUE TECH” DI SOILMEC

Must read

Da Sandvik la nuova perforatrice mineraria DD212

Sandvik Mining and Rock Solutions ha presentato ieri la nuova perforatrice mineraria Sandvik DD212, modello elettroidraulico a braccio singolo, compatto e dalle funzionalità intelligenti,...

Mereu in campo con la MI 8 di Massenza per la ricerca termale

Dopo lo stop forzato per via dell'emergenza sanitaria, in questa settimana sono riprese a Fordongianus, nel territorio di Oristano, le trivellazioni per la ricerca...

I.CO.P. entra nel 2021, tra parco del mare Trieste e microtunnel a El Salvador

I.CO.P., Iccrea BancaImpresa e Costa Edutainment S.p.A. hanno presentato alla camera di commercio il progetto e il cofinanziamento privato per realizzare il grande attrattore...

Casagrande training 2021, si comincia il 19 gennaio

Il calendario training 2021 di Casagrande esordirà il prossimo 19 gennaio con il corso "A complete training on CFM and CDR: devices which allows...

Con un Webinar d’eccezione, Soilmec,  il 12 novembre scorso ha presentato alla stampa la perforatrice SR-65 in versione Blue Tech. Si tratta di una perforatrice che ha tutte le più alte caratteristiche dell’affidabilità e di una facile manutenzione. Una macchina dalle prestazioni straordinarie anche nelle condizioni più difficili, che garantisce comfort e sicurezza a tutto il personale in cantiere. Una perforatrice con bassi costi di esercizio e facile da trasportare, ricca di funzioni automatizzate per facilitare il lavoro.
La Soilmec SR-65 introdotta nel 2018 nella versione EVO è stata da subito apprezzata per le sue prestazioni in versione palo trivellato, specialmente incamiciato, e in elica continua, diventando rapidamente una delle perforatrici più “ricercate” nel mercato delle fondazioni profonde. Nella nuova versione Blue Tech, la SR-65 si arricchisce di tecnologie di perforazione e di aggiornamenti, che includono la nuova cabina operatore, un nuovo impianto idraulico e soluzioni meccaniche volte ad una migliore efficienza.
Progettata attorno a una nuova architettura a risparmio energetico, la SR-65 Blue Tech è una perforatrice che soddisfa al meglio le esigenze di produttività, migliorando al contempo flessibilità e semplicità di trasformazione tra le differenti configurazioni e tecnologie di perforazione. La linea Blue Tech è stata progettata per essere semplice nell’utilizzo e agile in un cantiere, cosa che si riflette nel suo design compatto, nella rapida movimentazione e nella veloce ed efficiente messa in opera per un rapido avvio nei cantieri, una confortevole postazione di lavoro per l’operatore e una macchina con ottime prestazioni in termini di sicurezza e produttività.
La SR-65 “Blue Tech” ha un peso di circa 65 tonnellate (in configurazione di lavoro con asta 4×13,5 m kelly), e può essere trasportata in un unico carico con l’asta di perforazione già montata. Ciò consente una rapida mobilitazione e permette di scaricare la macchina dal carrellone e iniziare a lavorare in meno di 30 minuti.
Il suo cuore è il nuovo motore Diesel, Cummins L9, che eroga 272 kW (365 CV) a 2.100 giri / min. Il motore è conforme agli standard sulle emissioni Stage V / Tier 4f e può anche essere configurato per offrire un surplus di potenza fino a 283 kW (380 HP), rendendo l’impianto in grado di gestire facilmente le condizioni di perforazione più difficili. Il motore è equipaggiato con il sistema Soilmec “auto low idle”, che agisce sui giri del motore, e il controllo automatico dei radiatori, regolandone automaticamente le velocità in base alle effettive esigenze della perforatrice. In questo modo i motori sono in grado di migliorare l’efficienza della combustione e del raffreddamento e consentire una reale riduzione dell’inquinamento acustico e ambientale. Il sistema idraulico e quello elettrico sono stati semplificati per ridurre al minimo la perdita di energia e fornire ulteriore spazio per la manutenzione. Le pompe principali sono state ottimizzate con il nuovo motore per fornire una potenza di perforazione efficace, prestazioni ed efficienza dei consumi di carburante.
In termini di coppia, forza di estrazione e “clearance”, la SR-65 Blue Tech è al primo posto tra le opzioni disponibili sul mercato e rappresenta la scelta ideale per l’uso con la tecnologia palo trivellato incamiciato. La testa rotary ha un design compatto e leggero ed è in grado di trasmettere una coppia massima di 258,5 kNm e può essere equipaggiata con due diversi sistemi di scarico detriti. Il sistema spin-off Soilmec sfrutta l’energia cinetica ad alta velocità di rotazione che non ha eguali quando si utilizza una trivella, ed è completato dal un nuovo sistema di scarico “clic-clic” che è molto più efficiente quando si utilizza un bucket o si lavora in terreni molto coesivi.
Per aumentare la produttività su terreni duri e rocce e per ridurre al minimo le perdite in condizioni operative difficili, la testa rotary SR-65 Blue Tech è dotata di un controllo automatico dei motoriduttori. Ciò si traduce nell’ottimizzazione della velocità di perforazione e della produttività in ogni fase della perforazione.

(Sul prossimo numero di Perforare, troverete la disamina più completa di tutte le caratteristiche funzionali della Soilmec SR-65 Blue Tech).

More articles

Latest article

Da Sandvik la nuova perforatrice mineraria DD212

Sandvik Mining and Rock Solutions ha presentato ieri la nuova perforatrice mineraria Sandvik DD212, modello elettroidraulico a braccio singolo, compatto e dalle funzionalità intelligenti,...

Mereu in campo con la MI 8 di Massenza per la ricerca termale

Dopo lo stop forzato per via dell'emergenza sanitaria, in questa settimana sono riprese a Fordongianus, nel territorio di Oristano, le trivellazioni per la ricerca...

I.CO.P. entra nel 2021, tra parco del mare Trieste e microtunnel a El Salvador

I.CO.P., Iccrea BancaImpresa e Costa Edutainment S.p.A. hanno presentato alla camera di commercio il progetto e il cofinanziamento privato per realizzare il grande attrattore...

Casagrande training 2021, si comincia il 19 gennaio

Il calendario training 2021 di Casagrande esordirà il prossimo 19 gennaio con il corso "A complete training on CFM and CDR: devices which allows...

Soilmec e la ricerca contro il Parkinson, in memoria dell’ingegner Antonelli

Per volontà della famiglia, il gruppo Trevi e i colleghi di Soilmec del compianto ingegner Alberto Antonelli hanno donato 7.055 euro alla sezione di...