sab | 03 | agosto | 2019

728×90 alto
728×90 alto
728×90 alto
CONTROLS AL BAUMA

CONTROLS AL BAUMA

“La potenza è nulla senza il controllo” recitava qualche anno fa un meraviglioso spot di una nota casa di pneumatici. In realtà tale affermazione è perfetta in molti contesti, e il controllo si declina in molteplici aspetti: si va dal controllo di una macchina, a quello dei materiali che vengono utilizzati, fino al controllo del terreno su cui si opera.

Tutti aspetti che possono tramutarsi in vere e proprie criticità se non vengono adeguatamente gestiti. CONTROLS Group è sicuramente fra i leader nella progettazione, produzione e fornitura di macchine e strumenti di prova per materiali da costruzione e nel campo dell’ingegneria civile, con tre marchi in grado di soddisfare tutte le esigenze e i settori: CONTROLS, IPC Global e Wykeham Farrance.

A Bauma CONTROLS esporrà numerosi strumenti in rappresentanza dell’intera gamma che comprende sistemi per calcestruzzi e cementi, barre di armatura, asfalti e bitumi, pavimentazioni stradali, geotecnica e meccanica dei terreni.

Andando nello specifico, a Monaco saranno sicuramente protagoniste le soluzioni per testare calcestruzzo, cemento e acciaio strutturale: sarà infatti esposta la nuova macchina integrata per prove di compressione Automax Pro da 3.000 kN, dotata di un telaio di prova ad alta rigidità certificato e conforme EN con un eccezionale sistema di controllo automatico della velocità di carico con retroazione a loop chiuso basata su algoritmi proprietari di CONTROLS.

L’innovativo approccio di CONTROLS e le tecnologie di ultima generazione consentono ad Automax Pro di essere un componente attivo e sempre connesso del laboratorio, integrato con i software di gestione LIMS, strumento all’avanguardia per certificare e tracciare le prove che vengono svolte nonché ampliare la capacità produttiva e l’efficienza del laboratorio di test grazie anche ai pacchetti Certi-Lab Local ed Enterprise nonché all’ecosistema di servizi web I-Lab, con nuove opzioni di connettività, comunicazioni in rete, tracciabilità, trasparenza ed efficienza.

Sarà inoltre esposto l’Automax Multitest console automatica di controllo per telai di prova, versatile e modulare, per calcestruzzo, cemento, barre di armatura e qualsiasi altro materiale di cui si voglia misurare la resistenza meccanica. Automax Multitest è in grado di comandare fino a quattro telai con capacità da 15 a 5.000 kN. Il sistema comprende il pacchetto software Data Manager, completo e user friendly, che esegue prove di compressione, flessione e trazione indiretta. Inoltre è possibile aggiungere moduli software per eseguire una molteplicità di prove avanzate, dalla determinazione del modulo di elasticità e del coefficiente di Poisson, fino alle prove di assorbimento di energia su calcestruzzo fibrorinforzato.

Al segmento della meccanica dei terreni pensa invece Wykeham Farrance con una nuova gamma di apparecchiature di prova facili da usare e dal prezzo accessibile. Dai sistemi standard a quelli avanzati gestiti da PC completamente automatici, la gamma si avvale delle ultime tecnologie con vari livelli di sofisticazione che si adattano sia ai laboratori geotecnici di ricerca, che a quelli commerciali. A Monaco sarà esposto l’ACE EmS, edometro automatico elettromeccanico servo-controllato per la misura del consolidamento del terreno, versatile e modulare (fino a 60 unità possono essere collegate a un singolo PC), basato sulla tecnologia EmS efficiente e rispettosa dell’ambiente. ACE esegue anche prove UC (di Espansione Laterale Libera) e prove CRS (Constant Rate of Strain).

Per i materiali stradali

IPC Global offre un’ampia e originale gamma di sistemi di prova avanzati per materiali stradali (asfalti e bitumi). Tra i sistemi in esposizione a Bauma va sicuramente segnalato l’esclusivo Galileo Research, compattatore giratorio per asfalto completamente elettromeccanico in grado di garantire precisione, ripetibilità, sicurezza ed efficienza delle prove. Tutti i modelli adottano un controllo automatico a loop chiuso dell’angolo e un movimento orbitale brevettato per la compattazione dei provini con un livello di rigidità e di stabilità angolare largamente superiori ai requisiti delle norme AASHTO T312, ASTM D6925, D7115 e EN 12697-31.

CONTROLS sarà a Bauma, HALL C1 – Stand 127

 

Related posts