mercoledì, Luglio 24, 2024

Caprari, profonda tradizione al Geofluid 2023

Must read

Miniescavatore dall’anima fluida. In Svezia Bobcat utilizza il nuovo E88 per la realizzazione di pozzi di ventilazione in galleria

Per una complicata missione in Svezia, che richiedeva l'utilizzo di una macchina dalle caratteristiche speciali, l'azienda Nordkust Maskin AB, in collaborazione con Bobcat Sverige...

Palingeo al lavoro per la “viabilità olimpica” di Cortina con una Casagrande B250 XP-2

Una Casagrande B250 XP-2, equipaggiata con morsa giracolonna, è all’opera nello scenario dolomitico di Cortina per un intervento di adeguamento della viabilità sulla statale...

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il "piccolo" incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una...

Epiroc lancia la quarta generazione del Titan Collision Avoidance System

Epiroc implementa il suo sistema di sicurezza per il settore minerario con il rilascio della quarta generazione del Titan Collision Avoidance System (CAS), che...

Una magnifica realtà storica della nostra industria tecnologica, rivolta alle risorse idriche del Paese. Per scoprirla in tutto il suo valore, i visitatori di Geofluid 2023 potranno raggiungere gli spazi dello stand 11-26, nel Padiglione 3 di Piacenza Expo. Qui incontreranno uno specialista di prodotto (pompe e sistemi idrici) come la modenese Caprari, nata nel 1945 e diventata, negli anni, un’eccellenza a livello internazionale per l’alta qualità di soluzioni disponibili – in una gamma ampia e completa – con un bagaglio unico di competenza ed esperienza tecnologica al servizio dei professionisti del ciclo integrato dell’acqua, nell’irrigazione e nel trattamento.

Grazie a questo know-how esclusivo, l’azienda fornisce ai propri clienti le migliori soluzioni per le principali esigenze idriche – dalla captazione nei pozzi profondi all’irrigazione professionale, dal sollevamento e trattamento delle acque reflue e di drenaggio all’ alimentazione e distribuzione idrica nei settori civile e industriale e nei sistemi antincendio. Tra le linee più importanti, citiamo le pompe ad asse verticale (serie P6 P18), le pompe sommerse in ghisa (Serie E6 22) e le pompe sommerse da 4″ e 6″ (Serie Desert Energy E4X-E6X), a cui si aggiungono i motori sommersi delle serie Easywell, MAC, MPC e MC.

More articles

Latest article

Miniescavatore dall’anima fluida. In Svezia Bobcat utilizza il nuovo E88 per la realizzazione di pozzi di ventilazione in galleria

Per una complicata missione in Svezia, che richiedeva l'utilizzo di una macchina dalle caratteristiche speciali, l'azienda Nordkust Maskin AB, in collaborazione con Bobcat Sverige...

Palingeo al lavoro per la “viabilità olimpica” di Cortina con una Casagrande B250 XP-2

Una Casagrande B250 XP-2, equipaggiata con morsa giracolonna, è all’opera nello scenario dolomitico di Cortina per un intervento di adeguamento della viabilità sulla statale...

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il "piccolo" incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una...

Epiroc lancia la quarta generazione del Titan Collision Avoidance System

Epiroc implementa il suo sistema di sicurezza per il settore minerario con il rilascio della quarta generazione del Titan Collision Avoidance System (CAS), che...

Comacchio, la perforatrice full-electric eGEO 405 supera a pieni voti la prova in cantiere

La prima macchina Comacchio “full electric”, la eGEO 405, supera il banco di prova in cantiere. Testata nel Regno Unito dal dealer JKS Boyles...