mercoledì, Dicembre 1, 2021

 

Comacchio: la nuova CH 650

Must read

Webuild completa 82% dello scavo del Lotto Mules 2-3 della Galleria di Base del Brennero

La fresa “Serena” ha raggiunto il Brennero , dopo aver scavato oltre 14km di galleria in 3,5 anni di attività. Si conclude così lo...

Primo test per la pala da miniera a batteria Sandvik da 18 t.

Lo stabilimento per la produzione di zinco di Garpenberg di proprietà della Boliden in Svezia diventerà la prima miniera in Europa a testare la...

Da Epiroc il nuovo sistema di perforazione ET51

Il sistema di perforazione con aste tubolari ET51 consente perforazioni più dritte e profonde, migliorando notevolmente la durata. La capacità del sistema di eseguire...

Idrogeno, energia per il futuro dell’industria italiana

Alberto Dossi, presidente dell’associazione H2IT, ci spiega l’importanza strategica di un elemento cardine della transizione ecologica nella vita di tutti i giorni e nell’industria del...

Ha debuttato a livello internazionale allo scorso ConExpo di Las Vegas. Stiamo parlando della nuova CH 650, una perforatrice idraulica polivalente con un peso operativo di 70 t.

La CH 650 è progettata per una vasta gamma di applicazioni quali pali trivellati, pali ad elica continua (CFA), pali costipati (displacement piles) e soil mixing. E non è finita. La perforatrice può essere fornita anche in versione CPD (pull down a cilindro) e WPD (pull down ad argano). Utilizza aste kelly di diverso diametro, comprese le HD (heavy duty) e le XHD (extra heavy duty), con variazioni minime sulla testa di rotazione.

La testa di rotazione beneficia di una coppia di 262 kNm ed è collegata a un computer (con touch screen da 12 pollici, gestito da un software sviluppato da Comacchio) per il controllo e il monitoraggio dei parametri di perforazione e delle prestazioni.

Allestita su un carro per escavatore dedicato, la CH 650 è automontante e può essere trasportata in un unico pezzo. Il sottocarro è a carreggiata variabile (da 3.000 a 4.270 mm) e consente di ridurre gli ingombri durante il trasporto.

Nello specifico, la macchina vista a Las Vegas era in configurazione WPD, con una corsa del mast di 16.000 mm e 330 kN di tiro/spinta. In questa configurazione può essere utilizzata per l’installazione di pali trivellati, rivestiti e non, con un diametro massimo di 2.000-2.500 mm fino a 69 m di profondità. La versione WPD può essere fornita anche con kit CFA per pali da 1.000 mm di diametro fino a 22,5 m di profondità, utilizzando eliche da 17,5 m con prolunga da 7 m.

More articles

Latest article

Webuild completa 82% dello scavo del Lotto Mules 2-3 della Galleria di Base del Brennero

La fresa “Serena” ha raggiunto il Brennero , dopo aver scavato oltre 14km di galleria in 3,5 anni di attività. Si conclude così lo...

Primo test per la pala da miniera a batteria Sandvik da 18 t.

Lo stabilimento per la produzione di zinco di Garpenberg di proprietà della Boliden in Svezia diventerà la prima miniera in Europa a testare la...

Da Epiroc il nuovo sistema di perforazione ET51

Il sistema di perforazione con aste tubolari ET51 consente perforazioni più dritte e profonde, migliorando notevolmente la durata. La capacità del sistema di eseguire...

Idrogeno, energia per il futuro dell’industria italiana

Alberto Dossi, presidente dell’associazione H2IT, ci spiega l’importanza strategica di un elemento cardine della transizione ecologica nella vita di tutti i giorni e nell’industria del...

Truck of the Year 2022, il trionfo di DAF

La nuova generazione di veicoli industriali DAF per il trasporto su lungo raggio è stata insignita del titolo “International Truck of the Year 2022“. “I modelli XF,...