lunedì, Gennaio 25, 2021

CORONAVIRUS, “ZONA PROTETTA” PER TUTTA L’ITALIA. SEMPRE CONSENTITA LA CIRCOLAZIONE DELLE MERCI

Must read

Francesco Asnao al timone del Wire Rope Department di Portunus

Una nomina che senz’altro è da annoverare tra le grandi novità manageriali di inizio d’anno, quella di Francesco Asnao alla guida del Wire Rope Department del gruppo...

Ecomondo cambia periodo. Si svolgerà dal 26 al 29 ottobre

Nuove notizie di aggiornamento per gli eventi espositivi del polo di Rimini. I saloni di Italian Exhibition Group (IEG) dedicati alla bioeconomia circolare e alle energie rinnovabili...

Smopyc, nuove date a novembre

La Feria de Zaragoza ha modificato le date della prossima edizione di Smopyc 2021. Dopo l’iniziale previsione di svolgimento a maggio, ora l’evento è stato...

Lipos, guida techno per un cantiere CFA da primato

Contesto operativo, il cantiere di fondazione di un nuovo ospedale a Oberwart, in Austria, in corso di realizzazione da parte della Burgenland Hospital Association....

“Evitare ogni spostamento” e “ogni forma di assembramento”, anche all’aperto. Con queste due norme l’Italia, da oggi, 10 marzo, fino al 3 aprile 2020, diventa “zona protetta”: “Stare a casa” per tutti i cittadini sul territorio nazionale è imperativo. Per l’emergenza Coronavirus, il premier Giuseppe Conte ha firmato un nuovo dpcm che estende a tutto il territorio italiano le forti limitazioni che l’8 marzo scorso erano state introdotte solo per la Lombardia e le 14 province del Nord Italia. Si fermano così ovunque manifestazioni pubbliche ed eventi come cinema, teatri, palestre, matrimoni, funerali e nel week-end anche i centri commerciali. Garantita l’apertura di negozi di alimentari, supermercati e farmacie. Bar e ristoranti possono aprire solo dalle 6 alle 18.

Per le attività produttive le novità sono le seguenti. I cittadini su tutto il territorio nazionale possono muoversi solo per “comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o spostamenti per motivi di salute”. Non si ferma, come già avevamo sottolineato ieri, la circolazione delle merci e il trasporto pubblico. Chi si sposta sul territorio può autocertificare le ragioni per cui lo fa ma per chi trasgredisce o dichiara il falso sono previste sanzioni che vanno fino all’arresto. Nel dpcm si “raccomanda” ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere la fruizione di ferie e congedi. L’applicazione di modalità lavorative agili (come lo smartworking) può essere realizzata anche in assenza di accordi aziendali.

More articles

Latest article

Francesco Asnao al timone del Wire Rope Department di Portunus

Una nomina che senz’altro è da annoverare tra le grandi novità manageriali di inizio d’anno, quella di Francesco Asnao alla guida del Wire Rope Department del gruppo...

Ecomondo cambia periodo. Si svolgerà dal 26 al 29 ottobre

Nuove notizie di aggiornamento per gli eventi espositivi del polo di Rimini. I saloni di Italian Exhibition Group (IEG) dedicati alla bioeconomia circolare e alle energie rinnovabili...

Smopyc, nuove date a novembre

La Feria de Zaragoza ha modificato le date della prossima edizione di Smopyc 2021. Dopo l’iniziale previsione di svolgimento a maggio, ora l’evento è stato...

Lipos, guida techno per un cantiere CFA da primato

Contesto operativo, il cantiere di fondazione di un nuovo ospedale a Oberwart, in Austria, in corso di realizzazione da parte della Burgenland Hospital Association....

Da Sandvik la nuova perforatrice mineraria DD212

Sandvik Mining and Rock Solutions ha presentato ieri la nuova perforatrice mineraria Sandvik DD212, modello elettroidraulico a braccio singolo, compatto e dalle funzionalità intelligenti,...