lunedì, Aprile 15, 2024

Fraste lancia il GT Robot per la geotermia, con movimentazione Hands Free per le aste

Must read

Cece, a Intermat 2024 l’evento sul CRMA

Il CECE (Committee for European Construction Equipment) ha organizzato, in occasione di Intermat 2024, un evento dal titolo "CRMA e il contributo delle attrezzature...

Nasce DrillDeep, dall’unione tra Herrenknecht AG e Arverne Group

Il player francese nel settore geotermico Arverne Group e lo specialista del tunneling Herrenknecht AG hanno sottoscritto una partnership strategica per formare una nuova...

Agli IFCEE di Dallas debutta negli States la MC 16 Comacchio

Dal 7 al 10 maggio, presso lo Hyatt Regency di Dallas, Texas, si svolgerà l'International Foundations Congress & Equipment Expo, noto con l'acronimo di...

Le idrofrese Soilmec nel cantiere North East Link di Melbourne

Ci troviamo in Australia, nella zona nord est di Melbourne, dove è attualmente in corso un cantiere di proporzioni enormi, che rappresenta l'investimento infrastrutturale...

Fraste segna un ulteriore passo in avanti, sulla strada dell’alta tecnologia per le perforazioni, con il nuovo modello GT Robot dedicato alle applicazioni geotermiche. Da anni il mercato di settore richiede una soluzione alla manovra di aste fino a tre metri di lunghezza e ai tubi di rivestimento, senza che occorra l’intervento manuale. Fraste oggi fornisce una risposta definitiva, con l’implementazione, a bordo dello stesso GT Robot, dell’innovativo sistema di manovra “Hands-Free”.

Il GT Robot è una macchina davvero rivoluzionaria. Double Rotary, con una capacità unica nel gestire contemporaneamente aste di perforazione da tre metri e tubi di rivestimento, stabilendo un nuovo standard in termini di efficienza e produttività. Le doppie rastrelliere brevettate, con una capacità di circa 200 metri sia per per le aste che per i tubi a bordo, rappresentano un progresso straordinario che elimina la necessità di ricaricare frequentemente questi componenti, massimizzando così i tempi di attività e riducendo le interruzioni operative.

In effetti, il GT Robot è un vero e proprio Game Changer nel mercato della perforazione geotermica. Progettato per funzionare in modo indipendente e totalmente autonomo, il GT Robot può incorporare – come opzione – un sistema di recupero autonomo di aste e tubi, eliminando la necessità di intervento dell’operatore durante questi processi critici e molto delicati. Sfruttando le avanzate operazioni guidate dal software, si garantisce precisione e affidabilità, eliminando il rischio di errori e migliorando la sicurezza operativa. L’integrazione di un sistema di controllo remoto offre agli operatori una visione completa dell’intero cantiere, implementandone ulteriormente la protezione, come pure l’efficienza della perforatrice.

Il GT Robot è disponibile in due versioni con motori diesel 275 HP e 170 HP e offre un’elevata versatilità per soddisfare le svariate esigenze di progetto. La perforatrice, dotata di radiocomando, elimina la necessità di un pannello di controllo fisico, semplificando il funzionamento e il lavoro dell’operatore.
Le caratteristiche davvero impressionanti della macchina includono una potenza di tiro di 18 tonnellate e un estrattore tubi al piede dell’antenna con una potenza di tiro da 30 tonnellate, sottolineando così le sue forti prestazioni.

Il contenitore aste può contenere fino a 66 aste OD 89 x 3000 mm come quello dedicato ai tubi di rivestimento (fino a 66 tubi OD 152 x 3000 mm), totalizzando 198 metri ciascuno; GT Robot assicura un’estesa funzionalità senza interruzioni.

More articles

Latest article

Cece, a Intermat 2024 l’evento sul CRMA

Il CECE (Committee for European Construction Equipment) ha organizzato, in occasione di Intermat 2024, un evento dal titolo "CRMA e il contributo delle attrezzature...

Nasce DrillDeep, dall’unione tra Herrenknecht AG e Arverne Group

Il player francese nel settore geotermico Arverne Group e lo specialista del tunneling Herrenknecht AG hanno sottoscritto una partnership strategica per formare una nuova...

Agli IFCEE di Dallas debutta negli States la MC 16 Comacchio

Dal 7 al 10 maggio, presso lo Hyatt Regency di Dallas, Texas, si svolgerà l'International Foundations Congress & Equipment Expo, noto con l'acronimo di...

Le idrofrese Soilmec nel cantiere North East Link di Melbourne

Ci troviamo in Australia, nella zona nord est di Melbourne, dove è attualmente in corso un cantiere di proporzioni enormi, che rappresenta l'investimento infrastrutturale...

Inizio di quattro nuove commesse e bilancio 2023 in decisa crescita per Palingeo Spa

Palingeo, azienda leader nei settori della geotecnica e della geognostica, attiva all'interno del territorio nazionale nella realizzazione di opere edili, infrastrutturali e nel consolidamento...