gio | 09 | luglio | 2020

728×90 – PGE – GEOFLUID – GIC
728×90 – PGE – GEOFLUID – GIC
728×90 – PGE – GEOFLUID – GIC
GEOJOB DALLA MINISTRA NUNZIA CATALFO. “L’ITALIA HA FAME DI LAVORATORI SPECIALIZZATI E DI FORMAZIONE”

GEOJOB DALLA MINISTRA NUNZIA CATALFO. “L’ITALIA HA FAME DI LAVORATORI SPECIALIZZATI E DI FORMAZIONE”

Dare alle nuove generazioni un’opportunità vera, seguendo la missione primaria di una politica del lavoro che guarda al futuro. Su questo principio, un confronto decisivo che porterà all’azione forse è iniziato sul serio e il merito è di una realtà d’eccezione come quella di GeoJob. Poche settimane fa, questa startup innovativa – maturata nel 2018 all’interno dell’incubatore di impresa Speed MI Up dell’Università Bocconi – che ha creato un network (diffuso in tutta Italia) per operatori specializzati nel settore delle costruzioni, ha incontrato a Roma il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, per avviare il primo dialogo su un progetto di formazione rivolto ai giovani (e alle imprese) che cercano nuove professionalità per i cantieri di domani. La nostra redazione ha affiancato con passione il questa sfida e il primo numero dell’anno di “Perforare”, è stata consegnato dallo stesso Vittorio Massimo Borgo (amministratore unico di GeoJob) alla ministra Catalfo, durante l’incontro al dicastero governativo, a testimonianza dell’impegno culturale e divulgativo che accompagna sempre l’attività professionale di GeoJob (protagonista anche tra gli espositori dell’ultimo GIS 2019 a Piacenza Expo).

Ne siamo davvero orgogliosi, perché al centro di questa sfida formativa ci sono i protagonisti delle nostre case history e degli articoli più significativi, le figure-chiave altamente specializzate – e rare a trovarsi sul mercato – come quelle degli operatori di perforazione, degli utilizzatori di gru da fondazione e degli specialisti deputati alla gestione di mezzi pesanti per il sollevamento e i trasporti eccezionali. Sfruttando le grandi possibilità offerte dalla geolocalizzazione, geoJOB Recruitment ha sviluppato un servizio tecnologico per riuscire a rintracciare direttamente sul mercato dell’offerta professionale i lavoratori del comparto edile e delle grandi costruzioni. Grazie a un sistema di ricerca integrato, per molte imprese che affidano le proprie ricerche di personale a geoJOB Recruitment oggi è possibile identificare in tempi brevissimi le figure professionali più adatte e disponibili per il proprio cantiere o per una specifica lavorazione industriale, scegliendole tra le persone geograficamente più vicine all’azienda appaltatrice o all’area cantierizzata e in corso d’opera. Quello che manca, troppo spesso, è proprio il lavoratore specializzato e già formato per salpare alla volta di una nuova esperienza di lavoro, spesso qualificata e cruciale per la propria carriera professionale. 

“Per questo, l’idea di parlarne direttamente con il ministro Nunzia Catalfo ci è apparsa impegnativa ma giusta – dichiara convinto Vittorio Massimo Borgo, amministratore unico di geoJOB – Oggi il mondo delle costruzioni, in Italia, ha un bisogno costante di personale specializzato da avviare a piccoli e grandi progetti di costruzione. La ricerca di operatori formati per l’utilizzo esperto, ad esempio, di gru edili, perforatrici e grandi mezzi di sollevamento ci vede impegnati assiduamente nei nostri uffici di San Donato Milanese e spesso in trasferta, in visita al quartier generale di molte imprese del settore. Così, possiamo toccare con mano una realtà problematica, dove mancano le figure professionali adeguate alle lavorazioni più complesse in cantiere. Ci piacerebbe affermare che la scarsità di questi professionisti sul mercato sia da ricondurre alla partenza in contemporanea di molte opere; purtroppo non è così. La prima vera ragione di questa difficoltà nel reperimento di personale risiede nel fatto che gli specialisti, lo ripetiamo con allarme, sono sempre meno nel nostro Paese. Da 15 anni in Italia non si realizzano quasi più grandi infrastrutture e questo rallentamento ha provocato ormai una sclerosi nella formazione e nell’inserimento di giovani professionisti in questo segmento estremamente qualificato”. Proprio considerando questo deficit di preparazione, Vittorio Borgo e lo staff di geoJOB hanno posto l’accento fin dall’inizio della loro missione professionale sull’importanza della formazione e di un apprendistato diretto in cantiere, nel percorso virtuoso che può condurre i giovani alla prospettiva di un lavoro importante e in continua evoluzione. “L’incontro con la ministra Nunzia Catalfo si inserisce proprio in questo progetto di formazione fondamentale per un networking virtuoso tra imprese e lavoratori – sottolinea Vittorio Borgo – Abbiamo trovato grande attenzione e interesse per le nostre proposte e devo dire che questa sensibilità istituzionale e personale da parte della ministra Nunzia Catalfo ci sprona ancora di più nella nostra motivazione. Far partire la formazione vuol dire far partire il lavoro, rilanciare il Paese”.  

Related posts