domenica, Gennaio 17, 2021

LE MACCHINE BAUER ALL’OPERA IN MONTENEGRO

Must read

Da Sandvik la nuova perforatrice mineraria DD212

Sandvik Mining and Rock Solutions ha presentato ieri la nuova perforatrice mineraria Sandvik DD212, modello elettroidraulico a braccio singolo, compatto e dalle funzionalità intelligenti,...

Mereu in campo con la MI 8 di Massenza per la ricerca termale

Dopo lo stop forzato per via dell'emergenza sanitaria, in questa settimana sono riprese a Fordongianus, nel territorio di Oristano, le trivellazioni per la ricerca...

I.CO.P. entra nel 2021, tra parco del mare Trieste e microtunnel a El Salvador

I.CO.P., Iccrea BancaImpresa e Costa Edutainment S.p.A. hanno presentato alla camera di commercio il progetto e il cofinanziamento privato per realizzare il grande attrattore...

Casagrande training 2021, si comincia il 19 gennaio

Il calendario training 2021 di Casagrande esordirà il prossimo 19 gennaio con il corso "A complete training on CFM and CDR: devices which allows...

La baia di Kotor, in Montenegro, è patrimonio UNESCO, ma proprio all’ingresso della baia è in corso il cantiere che porterà alla costruzione di un resort di lusso della compagnia Azmont, che comprenderà un hotel extra-lusso a cinque stelle del gruppo “One&Only”, ville e appartamenti, club, negozi, ristoranti e bar.

Su un’area di approssimativamente 27 ettari che si estende per 1,7 km sulla costa sorgerà anche un complesso di cinque edifici che avrà una superficie coperta di circa 135.000 mq.

Essendo il terreno destinato ad ospitare la costruzione particolarmente disgregato e poco consistente, nonché decisamente a rischio frane e crolli causa terremoto, Azmont ha deciso di procedere a lavori di consolidamento dell’area prima delle fasi costruttive, affidandosi all’esperienza e alle macchine Bauer.

Per eseguire i lavori è stato scelto di usare il sistema Mixed-in-Place di Bauer, che prevede in questo specifico caso il posizionamento di elementi misti (pali e muri) su un’area di 123.000 mq, elementi che avranno lunghezze anche di 23 m e spessori di parete fino a 0,55 m che, installati nel sottosuolo, avranno la funzione di migliorare la resistenza e il modulo elastico del suolo, prevenendone la disgregazione in caso di terremoto.

La realizzazione dei diversi lavori è stata affidata a una perforatrice multifunzione Bauer BG 40 e a una perforatrice universale RTG, la RG 25, e saranno necessari otto mesi di lavoro per completare il consolidamento dell’area.

More articles

Latest article

Da Sandvik la nuova perforatrice mineraria DD212

Sandvik Mining and Rock Solutions ha presentato ieri la nuova perforatrice mineraria Sandvik DD212, modello elettroidraulico a braccio singolo, compatto e dalle funzionalità intelligenti,...

Mereu in campo con la MI 8 di Massenza per la ricerca termale

Dopo lo stop forzato per via dell'emergenza sanitaria, in questa settimana sono riprese a Fordongianus, nel territorio di Oristano, le trivellazioni per la ricerca...

I.CO.P. entra nel 2021, tra parco del mare Trieste e microtunnel a El Salvador

I.CO.P., Iccrea BancaImpresa e Costa Edutainment S.p.A. hanno presentato alla camera di commercio il progetto e il cofinanziamento privato per realizzare il grande attrattore...

Casagrande training 2021, si comincia il 19 gennaio

Il calendario training 2021 di Casagrande esordirà il prossimo 19 gennaio con il corso "A complete training on CFM and CDR: devices which allows...

Soilmec e la ricerca contro il Parkinson, in memoria dell’ingegner Antonelli

Per volontà della famiglia, il gruppo Trevi e i colleghi di Soilmec del compianto ingegner Alberto Antonelli hanno donato 7.055 euro alla sezione di...