venerdì, Aprile 16, 2021

LE MACCHINE BAUER ALL’OPERA IN MONTENEGRO

Must read

Da Liebherr due nuovi escavatori elettrici nella classe 90-100 ton.

L'escavatore cingolato elettrico R 976-E, insieme all'R 980 SME-E, sostituisce l'ER 974 B per l'estrazione in miniere e cave. Gli ultimi escavatori elettrici sviluppati...

Epiroc premia l’automazione mineraria e la conversione dal diesel alle batterie

Epiroc AB, un partner leader in termini di produttività e sostenibilità per i settori minerario e delle infrastrutture, premia l'automazione e l'elettrificazione delle macchine...

La nuova Comacchio MC 20 A

La nuova MC 20 A è una perforatrice compatta e potente, dotata di caricatore per aste e rivestimenti, progettata per far fronte a lavorazioni...

Importante riconoscimento a TREVI in Svezia per il porto di Norvik

Il porto di Norvik a Stoccolma ha vinto l'Årets Bygge 2021, il premio prestigioso e più importante nel settore delle costruzioni pubbliche svedesi, nella...

La baia di Kotor, in Montenegro, è patrimonio UNESCO, ma proprio all’ingresso della baia è in corso il cantiere che porterà alla costruzione di un resort di lusso della compagnia Azmont, che comprenderà un hotel extra-lusso a cinque stelle del gruppo “One&Only”, ville e appartamenti, club, negozi, ristoranti e bar.

Su un’area di approssimativamente 27 ettari che si estende per 1,7 km sulla costa sorgerà anche un complesso di cinque edifici che avrà una superficie coperta di circa 135.000 mq.

Essendo il terreno destinato ad ospitare la costruzione particolarmente disgregato e poco consistente, nonché decisamente a rischio frane e crolli causa terremoto, Azmont ha deciso di procedere a lavori di consolidamento dell’area prima delle fasi costruttive, affidandosi all’esperienza e alle macchine Bauer.

Per eseguire i lavori è stato scelto di usare il sistema Mixed-in-Place di Bauer, che prevede in questo specifico caso il posizionamento di elementi misti (pali e muri) su un’area di 123.000 mq, elementi che avranno lunghezze anche di 23 m e spessori di parete fino a 0,55 m che, installati nel sottosuolo, avranno la funzione di migliorare la resistenza e il modulo elastico del suolo, prevenendone la disgregazione in caso di terremoto.

La realizzazione dei diversi lavori è stata affidata a una perforatrice multifunzione Bauer BG 40 e a una perforatrice universale RTG, la RG 25, e saranno necessari otto mesi di lavoro per completare il consolidamento dell’area.

More articles

Latest article

Da Liebherr due nuovi escavatori elettrici nella classe 90-100 ton.

L'escavatore cingolato elettrico R 976-E, insieme all'R 980 SME-E, sostituisce l'ER 974 B per l'estrazione in miniere e cave. Gli ultimi escavatori elettrici sviluppati...

Epiroc premia l’automazione mineraria e la conversione dal diesel alle batterie

Epiroc AB, un partner leader in termini di produttività e sostenibilità per i settori minerario e delle infrastrutture, premia l'automazione e l'elettrificazione delle macchine...

La nuova Comacchio MC 20 A

La nuova MC 20 A è una perforatrice compatta e potente, dotata di caricatore per aste e rivestimenti, progettata per far fronte a lavorazioni...

Importante riconoscimento a TREVI in Svezia per il porto di Norvik

Il porto di Norvik a Stoccolma ha vinto l'Årets Bygge 2021, il premio prestigioso e più importante nel settore delle costruzioni pubbliche svedesi, nella...

La joint venture Bauer-Keller si aggiudica importante contratto sulla linea ad alta velocità HS2

La joint venture 50:50 tra Bauer Technologies Ltd e Keller UK (BKJV) ha ottenuto un contratto da EKFB, una joint venture costituita da quattro...