venerdì, Maggio 20, 2022

Liebherr, fatturato 2021 record con macchine da fondazione e gru

Must read

A Como, dopo fondazioni e palancole, accelera il cantiere Lungolago

Sul Lungolago di Como, prende forma finalmente la nuova passeggiata. Gli interventi procedono nonostante resti l’incertezza legata alle materie prime e ai tempi di...

L’innovazione LBE di Treviicos per il nuovo grattacielo alla South Station di Boston

Tra settembre 2021 e febbraio 2022, Treviicos, filiale americana del Gruppo Trevi, è stata impegnata nella realizzazione delle opere di fondazione per il nuovo...

Magnifico calcestruzzo. Brilla il GIC 2022. Webuild vince gli ICTA Awards per le fondazioni del Ponte San Giorgio di Genova

Un successo ideale, che parla di resistenza a ogni tentazione di pessimismo contingente. Il GIC 2022, le Giornate Italiane del Calcestruzzo, di cui riportiamo l’eco...

Una Klemm e un kit su misura a Jesolo (by Bauer Macchine Italia)

Sul lungomare di Jesolo una Klemm KR801-3GK di Bauer Macchine Italia ha dato un contributo fondamentale alla realizzazione dei tiranti per il consolidamento di...

Nel 2021, il Gruppo Liebherr ha realizzato un fatturato di € 11.639 millioni. Rispetto allo scorso anno, l’azienda ha registrato un aumento di € 1.298 millioni, pari al 12,6%. Il Gruppo è quasi riuscito ad eguagliare il suo precedente anno record del 2019 in termini di fatturato.

Le condizioni generali per le aziende manifatturiere sono state difficili anche nello scorso anno finanziario. A partire dal secondo trimestre del 2021, diverse materie prime, componenti ed elementi elettronici sono diventati in parte difficili da reperire. Di conseguenza si sono registrati prezzi più alti e colli di bottiglia nelle catene di approvvigionamento globale. Ciononostante, Liebherr ha aumentato il suo fatturato in modo significativo rispetto all’anno precedente. Il Gruppo è cresciuto in undici dei suoi 13 segmenti di prodotti e in quasi tutte le sue regioni di vendita.

Il fatturato dei segmenti di prodotti del movimento terra, della tecnologia di movimentazione di materiali, delle macchine speciali per le fondazioni, delle gru cingolate e mobili, delle gru a torre, della tecnologia del calcestruzzo e dell’industria mineraria ha raggiunto un totale di € 8.009 milioni superando del 17% i valori dell’anno precedente. Nei segmenti delle gru marittime, aerospace e tecnologie di trasporto, meccanica di precisione e sistemi di automazione, refrigerazione e congelamento nonché componentistica e hotel, Liebherr ha ottenuto un fatturato totale di € 3.630 milioni, corrispondente a un aumento del 3,9% rispetto all’anno precedente.

All’interno dell’Unione Europea, tradizionalmente la regione di vendita più forte per il Gruppo, il fatturato è aumentato. Tassi di crescita elevati sono stati registrati in quasi tutti i mercati dell’UE, con uno sviluppo superiore alla media in particolare in Francia. Al di fuori dell’UE, un aumento significativo del fatturato è stato registrato tra gli altri nel Regno Unito. Liebherr si è sviluppata positivamente in America del nord, ma anche nell’America centrale e del sud, con un forte impulso alla crescita proveniente soprattutto dal Brasile. Il Gruppo ha registrato cali nelle vendite in Africa e nel Vicino e Medio Oriente, mentre l’anno finanziario si è concluso con un moderato aumento in Asia e Oceania.

Nel 2021, il Gruppo Liebherr ha ottenuto un profitto netto di € 545 milioni, superiore al livello pre-pandemia. I risultati operativi e finanziari sono aumentati significativamente rispetto all’anno precedente. Nell’anno finanziario 2021 è cresciuto nettamente il numero di dipendenti. Alla fine dell’anno il Gruppo aziendale Liebherr contava 49.611 dipendenti in tutto il mondo, 1.686 in più dell’anno precedente.

In quanto Gruppo d’imprese ad alta tecnologia, Liebherr si è posto l’obiettivo di intervenire in modo determinante nel progresso tecnologico dei settori rilevanti per il Gruppo. Per questo Liebherr ha investito € 559 milioni nella ricerca e sviluppo nell’ultimo anno. Gran parte di questi fondi è stata utilizzata nello sviluppo di nuovi prodotti. Sono state avviate e portate avanti numerose collaborazioni con università, istituti d’istruzione superiore e istituti di ricerca.
Le tecnologie alternative della catena cinematica continuano a essere al centro dei progetti di ricerca di Liebherr. Il Gruppo Liebherr persegue un approccio aperto a tutte le tecnologie e nel 2021 ha lavorato, per esempio, sui motori a combustione alimentati a idrogeno e sulle loro tecnologie di iniezione, nonché sugli azionamenti elettrici. Ad esempio, Liebherr ha ampliato la sua gamma di macchine edili con azionamenti elettrici, includendo due betoniere completamente elettriche su telaio a cinque assi, i due escavatori cingolati elettrici R 976-E e R 980 SME-E e le gru cingolate LR 1160.1 unplugged e LR 1130.1 unplugged alimentate a batteria e senza emissioni locali. Con l’inizio della fase di sviluppo della prima gru offshore completamente elettrica, Liebherr ha iniziato il processo di elettrificazione del suo portafoglio di prodotti in questo settore. Liebherr ha anche preparato diverse linee di prodotti per l’uso di oli vegetali idrogenati (HVO) come carburante. I siti produttivi di Ehingen e Kirchdorf an der Iller (entrambi in Germania) alimentano sin da ora tutte le macchine con il carburante neutro per il clima come standard di fabbrica.

La digitalizzazione è un altro tra gli obiettivi prioritari di sviluppo. È stata anche lanciata una nuova serie di frigoriferi e congelatori con tecnologie di raffreddamento a risparmio di risorse e interconnessione digitale. Inoltre, le tecnologie esistenti per il controllo remoto, l’automazione e il collegamento in rete sono state ottimizzate in diversi segmenti di prodotti ed è stata ampliata la Remote Service App di Liebherr. Degno di menzione è anche lo sviluppo di due sistemi di assistenza per i camion da miniera che, tra le altre cose, sono dotati di un sistema automatico di assistenza allo sterzo e riducono lo sforzo del conducente così come il consumo di carburante.

Investimenti per l’ammontare di € 742 milioni sono confluiti negli stabilimenti produttivi e nella rete di assistenza e distribuzione di tutto il mondo. Il livello di investimenti è quindi aumentato di € 137 milioni rispetto all’anno precedente. A fronte di questi investimenti, gli ammortamenti sono stati pari a € 507 milioni. Nel segmento della tecnologia del calcestruzzo è entrato in funzione un nuovo impianto di produzione: la Liebherr-Concrete Technology Marica EOOD di Plovdiv (Bulgaria) fornisce alla Liebherr-Mischtechnik GmbH di Bad Schussenried (Germania) i preassemblaggi per le betoniere e ne produce la struttura in acciaio. Al fine di espandere ulteriormente la sua presenza sul mercato asiatico e di soddisfare l’elevata domanda dell’industria eolica e delle costruzioni, sono iniziati i lavori per la costruzione di un nuovo stabilimento di componenti in Cina. La Liebherr Components (Dalian) Co., Ltd. produrrà, dalla fine del 2022, grandi cuscinetti volventi, trasmissioni e cilindri idraulici nella sede di Dalian. Inoltre, una nuova linea di montaggio per trasmissioni è stata realizzata in India. È stato anche approvato un ampliamento su larga scala dello stabilimento di Ehingen (Germania). In questo sito, entro il 2030 verranno gradualmente investite risorse nell’espansione al fine di aumentare significativamente la capacità di produzione e soddisfare il continuo aumento della domanda di gru mobili e cingolate.
Parallelamente, il Gruppo ha continuato a espandere la sua infrastruttura di vendita e di assistenza. In Austria, sono stati creati nuovi centri logistici a Telfs e Bischofshofen ed è cominciata la costruzione di un nuovo centro di vendita per macchine edili a Puch/Urstein. A Dettingen / Iller (Germania) Liebherr ha ampliato la sua infrastruttura di vendita e assistenza per le macchine edili con un nuovo edificio amministrativo e per le riparazioni. Inoltre, una nuova sede centrale per Liebherr (China) Co., Ltd. è stata stabilita a Shanghai e anche la sede centrale di Liebherr a Panama ha subito una significativa espansione.

Il Gruppo Liebherr ha iniziato l’anno 2022 con una situazione ordini molto buona. Le opportunità derivano dal previsto aumento della domanda nei vari settori industriali in cui il Gruppo Liebherr è attivo. Tuttavia, a causa della guerra in Ucraina si stanno già registrando impatti negativi sulle attività del Gruppo. Liebherr sta monitorando e valutando quotidianamente l’attuale situazione in Ucraina e in Russia e attualmente sta allineando le sue attività legate alla Russia alle molte sanzioni imposte al Paese. Allo stesso tempo, permangono le incertezze dovute alle restrizioni legate alla pandemia, gli effetti del forte aumento dei prezzi per molti beni e servizi, la scarsità di alcune materie prime e la mancanza di manodopera qualificata, così come i colli di bottiglia in varie catene di approvvigionamento. Infine non ci sono ancora incertezze in merito all’impatto che avranno le misure di politica fiscale e monetaria sul Gruppo Liebherr. Tuttavia, nonostante le difficili condizioni generali, Liebherr è cautamente ottimista sull’andamento dell’anno.
Lunedì, il Gruppo Liebherr ha pubblicato il suo ultimo rapporto annuale. Oltre alle cifre dettagliate, tale rendiconto conterrà una parte illustrata, che offrirà una retrospettiva dell’anno commerciale trascorso. In un’intervista, Dr. h.c. Dipl.-Kfm. Isolde Liebherr, il Dr. h.c. Dipl.-Ing. (ETH) Willi Liebherr, Philipp Liebherr e Stéfanie Wohlfarth espongono le loro conclusioni per il 2021.

La relazione di bilancio del Gruppo Liebherr è disponibile all’indirizzo www.liebherr.com/annual-report.

More articles

Latest article

A Como, dopo fondazioni e palancole, accelera il cantiere Lungolago

Sul Lungolago di Como, prende forma finalmente la nuova passeggiata. Gli interventi procedono nonostante resti l’incertezza legata alle materie prime e ai tempi di...

L’innovazione LBE di Treviicos per il nuovo grattacielo alla South Station di Boston

Tra settembre 2021 e febbraio 2022, Treviicos, filiale americana del Gruppo Trevi, è stata impegnata nella realizzazione delle opere di fondazione per il nuovo...

Magnifico calcestruzzo. Brilla il GIC 2022. Webuild vince gli ICTA Awards per le fondazioni del Ponte San Giorgio di Genova

Un successo ideale, che parla di resistenza a ogni tentazione di pessimismo contingente. Il GIC 2022, le Giornate Italiane del Calcestruzzo, di cui riportiamo l’eco...

Una Klemm e un kit su misura a Jesolo (by Bauer Macchine Italia)

Sul lungomare di Jesolo una Klemm KR801-3GK di Bauer Macchine Italia ha dato un contributo fondamentale alla realizzazione dei tiranti per il consolidamento di...

CHIUDE CON IL BOOM DI VISITATORI LA 4ª EDIZIONE DEL GIC, LE GIORNATE ITALIANE DEL CALCESTRUZZO

Oltre 5 mila visitatori confermati per la tre giorni piacentina che si conferma così la prima mostra mercato a livello europeo dedicata al settore...