mercoledì, Luglio 24, 2024

Rotech, l’eccellenza del No-Dig in fiera a Piacenza

Must read

Miniescavatore dall’anima fluida. In Svezia Bobcat utilizza il nuovo E88 per la realizzazione di pozzi di ventilazione in galleria

Per una complicata missione in Svezia, che richiedeva l'utilizzo di una macchina dalle caratteristiche speciali, l'azienda Nordkust Maskin AB, in collaborazione con Bobcat Sverige...

Palingeo al lavoro per la “viabilità olimpica” di Cortina con una Casagrande B250 XP-2

Una Casagrande B250 XP-2, equipaggiata con morsa giracolonna, è all’opera nello scenario dolomitico di Cortina per un intervento di adeguamento della viabilità sulla statale...

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il "piccolo" incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una...

Epiroc lancia la quarta generazione del Titan Collision Avoidance System

Epiroc implementa il suo sistema di sicurezza per il settore minerario con il rilascio della quarta generazione del Titan Collision Avoidance System (CAS), che...

Geofluid 2023 vuol dire anche esperienze rivelate dal campo di applicazione. Nell’ambito delle tecnologie trenchless – senza scavo – la loro adozione, secondo una puntuale chiave tecnologica, è riuscita a limitare l’impatto con le componenti paesaggistiche del territorio tarantino. L’autore dell’intervento irreprensibile è un’azienda specializzata come Rotech, che ha impiegato diverse tecniche di intervento per rinnovare due linee di approvvigionamento strategiche per l’Autorità Idrica Pugliese


Nel rinnovamento conservativo delle due condotte idriche di Taranto, della lunghezza di circa 5,2 km ciascuna, è risultato davvero fondamentale l’impiego delle tecnologie No Dig per limitare l’impatto con le componenti paesaggistiche, inserite in un territorio costiero dall’aspetto archeologico non trascurabile. La prima grande opera finanziata dal PNRR nel territorio tarantino è stata affidata, come dicevamo, a Rotech, società unipersonale parte del gruppo tedesco Diringer & Scheidel Rosanierung Gmbh & Co. KG, con sede a Campo di Trens, in provincia di Bolzano.

Per l’intervento sulle due condotte tarantine ha messo in campo due metodologie di intervento complementari. La prima prevede un intervento di close fit lining, tipologia di lavorazione che consiste nell’inserimento, all’interno di ciascuna condotta da rinnovare, di un tubo in polietilene strutturale, temporaneamente deformato; successivamente all’inserimento, il tubo riacquisisce la forma e dimensione iniziali in modo da aderire (close-fit) alla parete interna della tubazione esistente. La seconda metodologia prevede, invece, che al posto della tubazione venga inserita una guaina impregnata di resina che aderisce alle pareti della vecchia condotta risanandola senza doverla estrarre dal terreno. All’inizio la guaina è morbida, flessibile, mentre in seguito le luci di lampade ad ultravioletti contribuiscono ad essiccarla fino a raggiungere la solidità necessaria. Questa tecnologia comporta una riduzione decisiva dei costi e può limitare l’intervento anche ad una sola settimana, nel corso della quale si eliminano le crepe con specifiche malte applicate direttamente dal personale – se la grandezza della tubatura lo permette – oppure da robot.

(Per saperne di più, leggete l’ultimo numero di Perforare)

More articles

Latest article

Miniescavatore dall’anima fluida. In Svezia Bobcat utilizza il nuovo E88 per la realizzazione di pozzi di ventilazione in galleria

Per una complicata missione in Svezia, che richiedeva l'utilizzo di una macchina dalle caratteristiche speciali, l'azienda Nordkust Maskin AB, in collaborazione con Bobcat Sverige...

Palingeo al lavoro per la “viabilità olimpica” di Cortina con una Casagrande B250 XP-2

Una Casagrande B250 XP-2, equipaggiata con morsa giracolonna, è all’opera nello scenario dolomitico di Cortina per un intervento di adeguamento della viabilità sulla statale...

L’importanza della sicurezza informatica e della comunicazione ad essa dedicata

È vero, in questo caso non si è trattato di un attacco di sicurezza informatica. Ma il "piccolo" incidente di percorso capitato a Crowdstrike, una...

Epiroc lancia la quarta generazione del Titan Collision Avoidance System

Epiroc implementa il suo sistema di sicurezza per il settore minerario con il rilascio della quarta generazione del Titan Collision Avoidance System (CAS), che...

Comacchio, la perforatrice full-electric eGEO 405 supera a pieni voti la prova in cantiere

La prima macchina Comacchio “full electric”, la eGEO 405, supera il banco di prova in cantiere. Testata nel Regno Unito dal dealer JKS Boyles...