sabato, Maggio 15, 2021

2021

Saipem, 460 milioni per fondazioni eoliche offshore in Francia

Must read

LP Drilling, il Centenario nell’anno del Rinascimento

C'è una realtà industriale, nella provincia di Piacenza, che nell'anno simbolo della rinascita economica dopo la pandemia, compie un secolo di vita scrivendo il...

MB Crusher presenta il nuovo top di gamma nei vagli stellari

A due anni dal lancio della nuova gamma di vagli stellari MB-HDS, MB Crusher presenta sul mercato internazionale la benna selezionatrice MB-HDS523, sorella maggiore...

PAROLE DI SCIENZA (a cura di Roberto Vacca) Il Clima Incognito

Continuano le polemiche sulle previsioni del clima futuro e su rischi (innalzamento livelli del mare, cataclismi) forse conseguenti a un continuo riscaldamento globale dell’atmosfera.L’IPCC...

Rischio sismico e Ponte sullo Stretto, rassicurazioni dalla geotecnica

Oltre 200 sondaggi del terreno per un totale di 11.642 metri di perforazioni. Sono alcuni dati degli studi compiuti nell'area dove potrebbe sorgere il...


Si candida a protagonista della nuova era sostenibile, Saipem, con un fatturato che ormai per i due terzi deriva dall’implementazione di energie rinnovabili. Il capitolo ulteriore della corsa del gruppo verso un’autentica leadership di settore riguarda l’aggiudicamento di una commessa per la realizzazione di un parco eolico offshore a Courseulles-sur-Mer, in Normandia. L’incarico a Saipem è stato affidato da Eoliennes Offshore du Calvados SAS (EODC), per un valore complessivo di circa 460 milioni di euro.

Il progetto include i lavori di progettazione, costruzione e installazione di 64 fondazioni per un numero equivalente di turbine eoliche. Il parco è stato individuato a 16 chilometri dalla costa di Calvados, in acque con una profondità compresa tra i 22 e 31 metri. Le fondazioni sono costituite da grandi monopali in acciaio con interfaccia di collegamento con la turbina eolica che saranno fabbricati in Europa e installati dalla nave Saipem 3000.

Stefano Porcari, Chief Operating Officer della Divisione E&C Offshore di Saipem, ha definito “l’aggiudicazione di questo contratto come ulteriore conferma del ruolo di Saipem nello scenario dell’evoluzione energetica e, in particolare, nella realizzazione di hub energetici verdi offshore. Riconosce inoltre la capacità di Saipem di aggiungere valore nell’esecuzione di progetti di straordinaria complessità”.

More articles

Latest article

LP Drilling, il Centenario nell’anno del Rinascimento

C'è una realtà industriale, nella provincia di Piacenza, che nell'anno simbolo della rinascita economica dopo la pandemia, compie un secolo di vita scrivendo il...

MB Crusher presenta il nuovo top di gamma nei vagli stellari

A due anni dal lancio della nuova gamma di vagli stellari MB-HDS, MB Crusher presenta sul mercato internazionale la benna selezionatrice MB-HDS523, sorella maggiore...

PAROLE DI SCIENZA (a cura di Roberto Vacca) Il Clima Incognito

Continuano le polemiche sulle previsioni del clima futuro e su rischi (innalzamento livelli del mare, cataclismi) forse conseguenti a un continuo riscaldamento globale dell’atmosfera.L’IPCC...

Rischio sismico e Ponte sullo Stretto, rassicurazioni dalla geotecnica

Oltre 200 sondaggi del terreno per un totale di 11.642 metri di perforazioni. Sono alcuni dati degli studi compiuti nell'area dove potrebbe sorgere il...

SR-30 Eagle, la nuova aquila Soilmec per piccole fondazioni

Le macchine Soilmec hanno fatto la storia nel mondo delle perforatrici di piccola taglia inaugurando con la R-312, nel 1995, una nuova era. La...