venerdì, Luglio 30, 2021

2021

SOLIDE TRADIZIONI. SOLIDE PROSPETTIVE

Must read

Le novità Soilmec al prossimo Geofluid

Sarà nell'Area Esterna, Corsia G, Stand 10 che Soilmec, al prossimo Geofluid di Piacenza (dal 15 al 18 settembre prossimi), presenterà i suoi highlights...

Da BAUER un’innovazione al cubo

Nell'ambito delle giornate “BAU ERLEBEN”di Schrobenhausen, la BAUER Maschinen GmbH ha presentato all'inizio di luglio una vera innovazione globale che apre nuove prospettive nel...

Da NUMA nuovo sistema di perforazione concentrica con rivestimento

Numa, uno dei principali fornitori mondiali di tecnologie per la perforazione, ha annunciato una nuova gamma di martelli per perforazione concentrica con rivestimento per...

Federbeton accoglie con favore la Commissione per verifiche sui ponti in calcestruzzo

Confindustria Federbeton – rappresentativa della filiera italiana del cemento e del calcestruzzo – accoglie con favore la notizia della nuova Commissione istituita con decreto del Ministro delle...

Con l’acquisizione da parte del Gruppo Keestack, il costruttore di frantoi OMTRACK è entrato a far parte di un gruppo internazionale che offre ampie prospettive di crescita. Non a caso la sede di Ponzano è il cuore pulsante della produzione dei frantoi a cono o a mascella del gruppo, nonché la sede di un ufficio tecnico in capo allo sviluppo tecnologico di molti nuovi progetti e tecnologie.

Da sinistra, Teseo di Nardo (Sales Manager), Peter Hoogendoorn (Direttore) e Tiziano Zago (Production Manager)
Da sinistra, Teseo di Nardo (Sales Manager), Peter Hoogendoorn (Direttore) e Tiziano Zago (Production Manager)

La Keestrack-OM Spa è anche responsabile dell’organizzazione e della gestione di diversi servizi aftersales a livello mondiale, nonché il distributore di tutti i prodotti Keestrack in Italia, Svizzera e Slovenia.

L'ufficio tecnico e di progettazione di Ponzano
L’ufficio tecnico e di progettazione di Ponzano

Dal 2010, anno dell’acquisizione, tutta la gamma di prodotti di Ponzano è stata focalizzata sui frantoi a mascella, che sono stati implementati con l’applicazione di nuove tecnologie in grado di migliorarne la produttività abbinate a moderni sistemi di controllo: ne è risultata la nuova gamma B di frantoi che oggi è composta di quattro modelli, dal B3 da 30 t fino al top di gamma B6 in grado di sostenere una produzione di 350 t/h.

Il nuovo frantoio a cono Keestrack H4 con tecnologia ibrida e triplo deck postvagliatura ha ridefinito gli standard di produttività dei frantoi classe 50 t
Il nuovo frantoio a cono Keestrack H4 con tecnologia ibrida e triplo deck postvagliatura ha ridefinito gli standard di produttività dei frantoi classe 50 t

“I nostri tecnici altamente specializzati che operano sulle linee produttive da anni e il vantaggio di poter sfruttare appieno una trasmissione diretta di informazioni dall’ufficio tecnico alla produzione e viceversa ci permette di migliorare continuamente l’efficienza e la produttività della nostra produzione” ha commentato Tiziano Zago, production manager di Keestrack-OM. “A seconda del modello e delle caratteristiche di personalizzazione richieste dal cliente il nostro tempo medio di consegna di una macchina si aggira sulle tre settimane”.

L'area della linea produttiva di Keestrack-OM di 5.000 mq
L’area della linea produttiva di Keestrack-OM di 5.000 mq

Questi tempi sono di fatto resi possibili anche dalla struttura della produzione di Ponzano che è suddivisa in 11 stazioni per un totale di 5.000 metri quadrati di superficie.

La produzione di un modello a cono inizia proprio con l'assemblaggio dell'unità frantumante
La produzione di un modello a cono inizia proprio con l’assemblaggio dell’unità frantumante

“Con l’avvento della generazione ibrida dei nostri frantoi a mascelle nonché della nuova serie di frantoi a cono stiamo pianificando un’ulteriore potenziamento delle nostre linee produttive” ha dichiarato Peter Hoogendoorn, direttore di Keestrack-OM. Attualmente la produzione annua si attesta sulle 60 macchine, valore che potrebbe salire a 200 in futuro.

Le unità diesel con la relativa trasmissione idraulica equipaggiata con tecnologia load-sensing sono assemblate in un'unità parallela alla linea principale di montaggio. Nel 2017 alla produzione di unità diesel tradizionali sarà affiancata quella di unità ibride
Le unità diesel con la relativa trasmissione idraulica equipaggiata con tecnologia load-sensing sono assemblate in un’unità parallela alla linea principale di montaggio. Nel 2017 alla produzione di unità diesel tradizionali sarà affiancata quella di unità ibride

More articles

Latest article

Le novità Soilmec al prossimo Geofluid

Sarà nell'Area Esterna, Corsia G, Stand 10 che Soilmec, al prossimo Geofluid di Piacenza (dal 15 al 18 settembre prossimi), presenterà i suoi highlights...

Da BAUER un’innovazione al cubo

Nell'ambito delle giornate “BAU ERLEBEN”di Schrobenhausen, la BAUER Maschinen GmbH ha presentato all'inizio di luglio una vera innovazione globale che apre nuove prospettive nel...

Da NUMA nuovo sistema di perforazione concentrica con rivestimento

Numa, uno dei principali fornitori mondiali di tecnologie per la perforazione, ha annunciato una nuova gamma di martelli per perforazione concentrica con rivestimento per...

Federbeton accoglie con favore la Commissione per verifiche sui ponti in calcestruzzo

Confindustria Federbeton – rappresentativa della filiera italiana del cemento e del calcestruzzo – accoglie con favore la notizia della nuova Commissione istituita con decreto del Ministro delle...

Green pass alle fiere, Aefi approva la decisione del governo

“Condividiamo la decisione del presidente Draghi e del Consiglio dei ministri di estendere l’obbligatorietà del Green pass per l’accesso alle fiere italiane“. La dichiarazione...