lunedì, Settembre 26, 2022

Unacea, finalmente a convegno in presenza. Vola l’export Construction

Must read

Coppia multifuzione Bauer in primo piano al Bauma

“Dopo gli anni della pandemia, in cui il contatto personale è stato possibile solo in misura molto limitata, non vediamo l'ora di accogliere al...

Due “regine” Casagrande per una superstrada in India

Un cantiere tecnico per macchine speciali. È quello in corso di esecuzione in India, per il progetto di realizzazione di una superstrada a otto...

Epiroc e il Bauma del surface drilling “smart”

“Benvenuti in Epiroc, allo stand FS 1208/1 di Bauma 2022!”. L’invito della casa svedese alla kermesse di Monaco di Baviera è accompagnato da un...

Un diamante puro (e tecnologico) nel marmo

Il solco della capacità inventiva è una prerogativa tipica di un produttore come Dazzini. Lo specialista di Carrara nelle macchine per tagli speciali (con...

Come bulldozer, oltre ogni ostacolo” è il peana dedicato alla rinascita di un intero settore. Lo lancia Unacea, l’Unione Italiana delle Macchine per Costruzioni, riunita oggi a congresso a Bologna, per la prima volta in presenza dopo il lungo periodo della pandemia da Coronavirus. Il presidente Mirco Risi ha presentato, in apertura di assemblea, gli obiettivi raggiunti dall’associazione durante un anno difficile ma proficuo per la capacità del settore di risollevarsi dopo una crisi inconsulta e complessa da affrontare. Tra questi, la nuova norma che riguarda le betoniere semoventi autocaricanti, il progetto UNI sulle vibrazioni, il programma di webinar, la Fase V che riguarda gli adeguamenti delle motorizzazioni, il Can, l’attività statistica portata avanti con il programma Vista e il Rapporto Unacea-Cer. “Con il ritorno alla normalità, i nostri intenti prossimi futuri riguardano l’internazionalizzazione di Unacea e il rilancio delle nostre campagne associative”, ha rivelato Risi, sottolineando l’obiettivo raggiunto degli 80 associati.

Luca Nutarelli e Mirco Risi, rispettivamente segretario generale e presidente di Unacea

L’ingegner Cristiano Costa è stato nominato nuovo responsabile tecnico di Unacea e sarà operativo dal prossimo 12 luglio, come è stato annunciato sempre a inizio sessione. Mentre il congresso è in corso, sono state rivelate ieri le ultime, confortanti statistiche sul comparto delle macchine e attrezzature per costruzioni nel primo trimestre 2021. L’export italiano ha raggiunto i 640 milioni di euro, registrando una crescita del 9% rispetto a quanto rilevato nel primo trimestre del 2020. Il dato, che segna una netta ripresa rispetto al calo registrato a gennaio 2021 (-10%), emerge dall’ultimo Report sul commercio estero, realizzato proprio da Unacea e Cer (Centro Europa Ricerche su dati Istat). In particolare, cresce l’export di macchine e attrezzature per il movimento terra (+18%) e di macchine per la perforazione (+17%). Rimane negativo invece l’export di macchine per i lavori stradali (-13%), per il calcestruzzo (-4%) e delle gru a torre (-7%).

Cristiano Costa, nuovo responsabile tecnico Unacea

Crescono le importazioni, che nello stesso periodo registrano un +10%, segnale di vivacità del mercato interno. L’Istat, del resto, calcola un aumento medio del 5,8% dell’indice della produzione nelle costruzioni tra febbraio e aprile 2021 rispetto al trimestre precedente. Infine, la bilancia commerciale rimane in avanzo per 370 milioni di euro, in aumento del 9% rispetto al primo trimestre 2020. Mentre scriviamo, l’assemblea Unacea è in corso. Vi informeremo nelle prossime ore sulle novità congressuali e sulle tematiche più importanti affrontate durante il convegno.

More articles

Latest article

Coppia multifuzione Bauer in primo piano al Bauma

“Dopo gli anni della pandemia, in cui il contatto personale è stato possibile solo in misura molto limitata, non vediamo l'ora di accogliere al...

Due “regine” Casagrande per una superstrada in India

Un cantiere tecnico per macchine speciali. È quello in corso di esecuzione in India, per il progetto di realizzazione di una superstrada a otto...

Epiroc e il Bauma del surface drilling “smart”

“Benvenuti in Epiroc, allo stand FS 1208/1 di Bauma 2022!”. L’invito della casa svedese alla kermesse di Monaco di Baviera è accompagnato da un...

Un diamante puro (e tecnologico) nel marmo

Il solco della capacità inventiva è una prerogativa tipica di un produttore come Dazzini. Lo specialista di Carrara nelle macchine per tagli speciali (con...

Liebherr in veste “unplugged” al Bauma 2022

La parola d'ordine di Liebherr al Bauma 2022 è... unplugged. La desinenza caratterizza i nuovi modelli di macchine che il costruttore tedesco porterà in...