mercoledì, Ottobre 20, 2021

2021

BAUER, UN’IDROFRESA PER LA NUOVA MONTECARLO

Must read

Robit presenta le ultime novità all’International Mining Convention

Come ogni due anni, l'Associazione degli ingegneri minerari, metallurgisti e geologi del Messico ha iniziato i preparativi per la International Mining Convention, uno degli...

Geofluid, un grande successo che ritorna

Duecentocinquanta aziende espositrici con più di trecentocinquanta marchi presenti, quasi novemilacinquecento visitatori professionali - 9.425 per l’esattezza quelli certificati - con una presenza straniera...

Al via a Piacenza Expo il Geofluid della ripresa

Piacenza Expo apre le porte da oggi, mercoledì 15 settembre, fino a venerdì, alla 23esima edizione di Geofluid, alla presenza del presidente della Regione...

La sorpresa di Soilmec, a Geofluid 2021 arriva la perforatrice SM-6

Un mix perfetto tra design e prestazioni dall'aspetto ultracompatto. La perforatrice SM-6 di Soilmec plana alla kermesse espositiva di Geofluid 2021 portando tutto...

Tra gli stretti spazi del Principato di Monaco, sono in corso i lavori dell’importante operazione immobiliare “Ilot Pasteur”, dove le opere di fondazione speciale sono realizzate da I.CO.P. in raggruppamento con Sogefon e Fondamenta. Nell’ambito dei lavori specialistici – che comprendono pali, tiranti e diaframmi con idrofresa -, I.CO.P. ha dispiegato sul cantiere una speciale idrofresa compatta capace di realizzare diaframmi sotto particolari vincoli in altezza. Con questa attrezzatura, inoltre, è possibile posizionarsi per lo scavo in spazi molto ridotti, grazie alla rotazione del cutter fino a 90°.

La nuova attrezzatura Bauer CBC 30 Low Headroom Silent Cutter, infatti, è progettata per realizzare diaframmi in spazi di lavoro ridotti e ad altezza limitata (5000/6000 mm). La nuova centralina consente emissioni sonore contenute e l’allestimento di un catalizzatore di ultima generazione riduce notevolmente le emissioni inquinanti in aria. L’attrezzatura Bauer quindi è ideale per lavori in centri urbani o con vincoli di spazi, con caratteristiche prestazionali che rimangono comunque di alto livello, come ne danno prova le ottime produttività ottenute nei difficili terreni monegaschi. I lavori sono realizzati per Fayat Monaco, sotto la direzione di Artelia Monaco e Socotec.

More articles

Latest article

Robit presenta le ultime novità all’International Mining Convention

Come ogni due anni, l'Associazione degli ingegneri minerari, metallurgisti e geologi del Messico ha iniziato i preparativi per la International Mining Convention, uno degli...

Geofluid, un grande successo che ritorna

Duecentocinquanta aziende espositrici con più di trecentocinquanta marchi presenti, quasi novemilacinquecento visitatori professionali - 9.425 per l’esattezza quelli certificati - con una presenza straniera...

Al via a Piacenza Expo il Geofluid della ripresa

Piacenza Expo apre le porte da oggi, mercoledì 15 settembre, fino a venerdì, alla 23esima edizione di Geofluid, alla presenza del presidente della Regione...

La sorpresa di Soilmec, a Geofluid 2021 arriva la perforatrice SM-6

Un mix perfetto tra design e prestazioni dall'aspetto ultracompatto. La perforatrice SM-6 di Soilmec plana alla kermesse espositiva di Geofluid 2021 portando tutto...

Vetroresina e tubi biodegradabili, l’alta sostenibilità di Sireg nel consolidamento

Se parliamo di Sireg Geotech, è doveroso conoscere un bel pezzo di storia delle costruzioni in Italia. È dal 1936, infatti, che questa realtà...